Le 10 cose più lette del 2017 su Mangialibri (ne vedrete delle belle)

Articolo di: 

Un altro anno è andato, il dodicesimo dalla nascita di Mangialibri. Anche nel 2017 il nostro magazine online è stato visitato da qualche milione di persone, che non smetteremo mai di ringraziare. Un dato in continua crescita che ovviamente quotidianamente - grazie a piattaforme come Google Analytics - viene analizzato e valutato con attenzione. Quali sono stati i contenuti più letti del 2017? Ecco una hit parade tutta da gustare!




1. L’attesa febbrile tra le/gli aficionados italiani per l’uscita del terzo capitolo della trilogia cinematografica ispirata ai romanzi di E. L. James (qui la nostra intervista esclusiva), ovvero 50 sfumature di rosso, è desumibile dalle centinaia di migliaia di navigatori che hanno visitato la nostra scheda dedicata al libro negli scorsi mesi.

2. Nel 2015 il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro salì ai disonori delle cronache per aver vietato una cinquantina di libri per le scuole dell’infanzia e i nidi definendoli “gender”. Tra questi c’era Piccolo Blu e Piccolo Giallo di Leo Lionni, che da due anni abbondanti è cercatissimo sui motori di ricerca.

3. La storia di Giacomo e Giovanni Mazzariol ha fatto la sua prima comparsa in un video intitolato The simple interview caricato su YouTube, spopolando e suscitando curiosità e interesse per la coppia di fratelli, che ha poi partecipato a vari programmi televisivi e radiofonici, approdando infine alla carta stampata con questo Mio fratello rincorre i dinosauri, capace di affrontare un argomento serio come la sindrome di Down con infinita leggerezza.

4. Complice l’arrivo nelle sale cinematografiche (con risultati purtroppo assai deludenti), la saga della Torre Nera del Re del brivido Stephen King è stato un vero must dell’estate 2017. Su Mangialibri tutti i segreti della saga e tutte le recensioni dei libri che la compongono.

5. È una delle signore della narrativa italiana e i suoi romanzi stazionano sempre ai piani alti delle classifiche di vendita. Non stupisce affatto dunque che la nostra intervista esclusiva a Sveva Casati Modignani sia cliccatissima: un colloquio amabile e approfondito sulla letteratura e non solo.

6. Ancora interviste: stavolta davanti ai nostri taccuini c’è uno dei protagonisti del nuovo noir italiano, Maurizio De Giovanni, amico tra l’altro della prima ora del nostro magazine, che ha sempre seguito con affetto come noi seguiamo con attenzione tutti i suoi libri. Qui De Giovanni ci regala una lunga chiacchierata tutta per noi... e per i suoi lettori.

7. Uno dei più torridi e torbidi romanzi erotici del Novecento è senza dubbio Le età di Lulù di Almudena Grandes. La scrittrice spagnola ci regala un romanzo di formazione al calor bianco. E ve lo ricordate il film di Bigas Luna con una giovanissima, conturbante Francesca Neri?

8. In principio fu il romanzo vittoriano. O forse no, perché, come sostengono alcuni, le origini del romanzo (gotico, d’avventura e anche rosa) vanno cercate un po’ prima, con tutto il suo patrimonio di valori aristocratici, avventure cavalleresche, equivoci e agnizioni, in quella Inghilterra regency che questo nostro approfonditissimo e apprezzatissimo Speciale esplora con attenzione.

9. Sherlock Holmes, chi era costui? La domanda non è semplice come si potrebbe pensare. In questo lungo articolo si raccontano tutti i retroscena della nascita della creatura letteraria di Arthur Conan Doyle, i segreti del Canone e - grazie alla sapiente consulenza di uno dei massimi esperti di Sherlock Holmes italiani, Luigi Pachì, curatore della rivista “Sherlock Magazine” - tutti gli aspetti meno noti della storia di questo immortale personaggio.

10. Italia, popolo di poeti, di artisti, di eroi, di santi, di pensatori, di scienziati, di navigatori e trasmigratori... ma soprattutto di scrittori! Milioni di nostri connazionali scrivono (ma pochissimi leggono) e tempesatno di richieste editori, recensori e addetti ai lavori in genere. La scrittirce Carolina Cutolo, che si occupa di consulenze legali per il blog “Scrittori in causa”, ha scritto per noi un editoriale alla dinamite per spiegare agli aspiranti scrittori in cosa è sbagliato il loro atteggiamento.



 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER