Dov’è il mio gatto?

Dov’è il mio gatto?

Lola vive a Parigi con la mamma, il fratellino e Arturo, il suo gatto grigio. Una mattina Arturo esce dalla finestra e scappa. Immediatamente la bambina, preoccupata, prova ad inseguirlo per riportarlo a casa, ma a quanto pare il gatto ama molto girovagare per la città, perché Lola si ritrova a passeggiare per molto tempo tra negozi e ristoranti, passando attraverso quartieri e strade, chiamandolo a gran voce senza mai riuscire a scovarlo. Non lo trova al ristorante cinese, né nel Passage des Panoramas, neppure lungo la Senna o presso il mercato dei Fiori e degli Uccelli, né presso il quartiere Latino dove vivono tutti i suoi amici gatti. E così a fine giornata, quando scende il buio, la bambina è costretta a rientrare, sconsolata e sola; giunta dentro casa, però, troverà una bellissima sorpresa…

La storia viene raccontata attraverso un breve testo che compare nelle doppie pagine insieme a molti fumetti che descrivono i discorsi diretti tra la protagonista e i diversi personaggi che incontra e vede durante la sua solitaria ricerca. Le illustrazioni del libro sono ricche di particolari e di colori, eleganti e raffinate, e presentano al bambino una città affascinante abitata da persone di diverse culture e nazionalità che convivono in modo pacifico, monumenti famosi da ammirare sognando magari di poterli visitare un giorno, ma anche interni di case e di negozi e poi scene di vita familiare: una mamma che cerca di far addormentare il suo bambino, due sposi che stanno facendo il servizio fotografico, padri e figli che passeggiano, insomma persone colte proprio nella loro quotidianità. La storia non finisce solo con il ritrovamento del gatto; infatti in ogni doppia pagina il lettore viene invitato a giocare, cercando di individuare dove si sia nascosto l’animale inseguito dalla bambina tra i tanti gatti che compaiono tra le pagine e persino nei risguardi e, inoltre, il libro può offrire anche lo spunto per approfondire la conoscenza di una città europea, dato che alla fine vengono nominati tutti i luoghi e i monumenti che Lola ha visto mentre era alla ricerca del suo gatto.



0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER