Fairy Oak - Capitan Grisam e l'amore

Fairy Oak - Capitan Grisam e l'amore
La battaglia è finita, ma le avventure stanno per ricominciare. Grisam apre, insieme alle gemelle Vaniglia e Pervinca, il baule che gli lasciato in eredità il capitano Talbooth. L’apertura del baule susciterà molti dubbi nella banda di Grisam: chi era davvero il capitano, l’uomo smemorato ma buono e onesto che hanno conosciuto o un pirata spregevole e crudele? Per trovare una risposta a questa domanda i ragazzi non possono fare altro che indagare tra la gente del villaggio e tra gli oggetti del capitano, che dovranno essere salvati dalle avide grinfie della moglie del sindaco. A narrare le vicende delle gemelle e dei loro amici è ancora Felì (Sefeliceleisaràdirtelovorrà) la fatina baby-sitter di Vì e Babu che, terminato il compito, torna a casa, nel Regno delle Rugiade d’Argento. Dopo dieci giorni di lacrime la fatina è pronta a raccontare alle sue compagne quattro misteri appresi durante questi anni, prima di imporre il silenzio sul passato. Capitan Grisam e l’amore è il primo di questi misteri...
Elisabetta Gnone non tradisce i suoi fan e dopo i tre libri della prima serie torna in libreria con un nuovo ciclo delle avventure di Fairy Oak che si compone di quattro volumi. Ritrovare i vecchi amici del villaggio è un estremo piacere: non scende di un tono la godibilità della narrazione, reggono l’intreccio narrativo e i dialoghi e, abbandonati i toni cupi della battaglia con il Terribile Nemico, si affrontano temi più quotidiani come l’amore (indiscusso protagonista del libro), l’amicizia, la fiducia negli altri. Estremamente curato il volume, arricchito con le splendide tavole di Alessia Martuscello e Roberta Tedeschi e con contenuti extra che completano la narrazione. Nel finale l’autrice si concede un piccolo salto nel futuro per soddisfare la curiosità dei suoi lettori ed evitare che nei prossimi racconti possano perdersi in inutili speculazioni sulle sorte di uno degli amori dei giovani protagonisti. Una mossa azzardata, ma operata con lieve e profonda delicatezza. Finito questo, ancora tre racconti spettano a Felì, dopo l’amore dovrà parlare di Shirley Poppy e del Supremo Potere…e per chi non può aspettare a rituffarsi nelle atmosfere di Fairy Oak, c’è sempre il sito ufficiale della saga da esplorare.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER