Fiabe danesi

Fiabe danesi
Autore: 
Traduzione di: 
Editore: 
Articolo di: 
Un soldato danese, con soli tre soldi come paga, torna a casa dopo lungo servizio presso il suo re. Sulla strada del rientro incontra una vecchia e, a cuor leggero, le dona i tre soldi di paga. La vecchia lo ricompensa con il più bizzarro dei doni: uno zaino in cui far entrare e uscire tutto quello che si vuole. Il soldato danese affronterà così tre diavoli, per conquistare un paiolo pieno di monete… Un giovane re rimane vedovo e dopo sette anni, ascoltando un imprudente consiglio, sposa la bambinaia della figlia. Questa, come nella migliore tradizione, è crudele e assetate di potere. La figlia del re si troverà sperduta nel bosco. Per effetto di un sortilegio, avrà per figlio un cucciolo di cane, che l’aiuterà a conquistare un principe e un trono… Una povera vecchia vive sola con la sua mucca e il giovane nipote. Questo è tanto sventato da scambiare la mucca con tre porcellini che ballano al suono di un flauto. Mai scambio è sembrato più inutile e bizzarro, se non fosse che il giovane usa i tre porcellini per recuperare cibo e il cuore della figlia del ricco padrone...

Con Fiabe danesi continua la serie di Iperborea dedicata alle fiabe nordiche (sono già state pubblicate le Fiabe lapponi, e presto arriveranno quelle di Svezia e Norvegia). Le fiabe qui raccolte sono state selezionate tra quelle delle prime raccolte ottocentesche, che salvarono dall’oblio la lunghissima tradizione orale. Se gran parte dei temi è comune alla tradizione europea, e molte fiabe vi rimanderanno l’eco dei fratelli Grimm, le ambientazioni e le declinazioni sono del tutto peculiari. Ci allontaniamo così dalle distese di neve lapponi per arrivare ai castelli del nord Europa, circondati da folletti di montagna e troll, con boschi innevati da attraversare in slitta e mobili costruiti con ossa di balena. Il repertorio qui raccolto (dopo attento lavoro filologico) non è solo una ripetizione di quello a noi noto, ma piuttosto un’estensione di tutto l’immaginario popolare. Le fiabe sono davvero godibili, accompagnate da illustrazioni d’epoca. Consigliato per scoprire la dimensione fiabesca nordica appena prima dell’arrivo di Andersen.

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER