Fiori di neve

“Il giorno prima di Natale iniziò a nevicare. La neve scendeva nel giardino di Nina come tanti petali bianchi”. Dalla finestra della sua camera, Nina li osserva meravigliata e immagina, lassù nel cielo, dei giardinieri intenti a coltivare quei fiori speciali: i fiori di neve, impalpabili e tanto belli che Nina ne vorrebbe uno tutto per sé. È con questo pensiero che la bambina esce in giardino, ma la sua attenzione viene catturata dall’albero decorato che si erge magnifico in mezzo al manto candido e per un attimo il desiderio dei fiori di neve si trasforma e Nina immagina come sarebbe bello poter giocare sotto quell'albero con gli animali del bosco; in fondo è la vigilia di Natale, tutto è possibile e gli animali, timidi, piano piano arrivano; ma quando Nina finisce di contare non ci sono più, forse nascosti, o forse scappati. Solo un cane bianco, sbucato dal nulla, si mette a correre festoso e a giocare con la bambina, mentre gli animali curiosi, cominciano a fare capolino dai loro nascondigli. Un pomeriggio magico che per Nina si conclude con una bella merenda, perché dopo aver giocato viene fame, sarà così anche per i suoi amici animali? Nina prepara allora un cestino pieno di leccornie e lo deposita sotto il suo albero preferito... in fondo il giorno dopo è Natale, chissà che non la aspetti una bella sorpresa...

Sembra uscita da una palla di vetro questa storia, di quelle che al loro interno custodiscono un mondo silenzioso e magico, con pazienti giardinieri che coltivano fiori di neve, animali che giocano a nascondino attorno a un albero pieno di bacche rosse e la piccola Nina, custode di questa magia invernale. Sogno e realtà si intersecano nei desideri della bambina che parte da un contesto reale (la sua camera, il giardino, la neve che cade, l’albero) per volare quasi immediatamente con la fantasia trasportando la sua mente nel cielo, sulle nuvole dove esseri immaginari coltivano i fiocchi di neve. E poi di nuovo il ritorno alla realtà, all’albero decorato e alla voglia di giocare a nascondino con gli animali che, timidi, fanno percepire la loro presenza; il mondo reale e quello fantastico accompagnano il pomeriggio della bambina, fino alla sera quando un ultimo tocco di fantasia (oppure realtà?) la accompagna nel mondo dei sogni. Fiori di neve è vincitore del Premio Storia di Natale, edito da Interlinea nella collana Le rane piccole. Testo e illustrazioni sono della pluripremiata autrice Sonia Maria Luce Possentini che, con grazia e un realismo poetico, racconta sia graficamente che con parole una fiaba natalizia perfetta da leggere prima di andare a dormire.

 

 


 

0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER