Fridolin

Fridolin
Fridolin è un giovane canarino dagli occhi piccoli ma espressivi, morbide piume gialle e un musetto tenero. La sua casa è una gabbietta, arredata di tutto punto, con tanto di lettino e copertina, tavolino e poltroncina. Non manca nulla. Fridolin vive da sempre in una casa con degli esseri diversi da lui, con cui non può comunicare ma che, nonostante questo, si prendono cura di lui portandogli da mangiare quei semini tanto deliziosi. Arriva la primavera e la sua casetta viene spostata sul balcone “e per la prima volta può vedere il cielo”. Quale meraviglia quell’azzurro intenso! Nel cielo volteggiano esseri simili a lui: sono fuori dalla gabbia, liberi di volare e di cantare. Anche Fridolin vorrebbe librarsi nel cielo e sentirsi libero di svolazzare con gli altri esseri piumati. Lo desidera così tanto da non riuscire ad addormentarsi. Ma lui è lì, quasi imprigionato. E infelice. Nonostante la compagnia degli altri uccellini che vengono a trovarlo per insegnargli a cantare dal balcone di fronte alla sua gabbia. Inaspettatamente un giorno la porta della gabbietta resta aperta…
Fridolin porta il lettore con sé, nell’avventura della scoperta del mondo, superando la paura dell’ignoto grazie al suo coraggio, alla determinazione e al supporto dei suoi amici. Gli occhi di Fridolin sono raggianti e ogni luogo nuovo è una nuova emozione. Anche il sapore dei semi è differente: tutto appare diverso, migliore. Cantare è l'occupazione preferita degli uccellini, tanto da mettere su un coro: il coro nasce spontaneamente, come delicata metafora dell’armonia del gruppo, dell’amicizia e della solidarietà. Il percorso di Fridolin è un viaggio di scoperta e di crescita. Fino a ritrovare se stesso, la propria identità, il proprio posto nel mondo. Sara Welponer, giovane artista a tutto tondo (fumettista, grafica pubblicitaria, insegnante, illustratrice…),  racconta con delicatezza e leggerezza la storia della ricerca della libertà ma anche il viaggio nella costruzione dell’amicizia. Ogni pagina va assaporata con calma: ogni tavola è una piccola, incantevole opera d’arte. Il tratto è lieve, il colore è come sospeso a creare una suggestione che coinvolge e meraviglia, che tocca le corde più profonde della sensibilità. Fridolin, il piccolo canarino protagonista, innamora, cattura con il suo musetto dolce e, come tradizione vuole, rappresenta il bisogno della scoperta, la meraviglia di fronte al mondo, la libertà di essere se stessi fino in fondo. Un libro per tutti. Un libro per sognatori di tutte le età.
 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER