Genoveffa di Brabante

Genoveffa di Brabante
Genoveffa, una bellissima giovane sposa vive felice e contenta con suo marito, il Duca Sigfrido nel Brabante, una zona tra Belgio e Paesi Bassi. La serenità dei due sposi però, viene insidiata da Golo, il perfido faccendiere di corte che, segretamente innamorato di Genoveffa, separa i coniugi con un prestesto. Rifiutato dalla virtuosa Duchessa, accusa la sventurata ragazza di adulterio. Riusciranno l'amore e la verità a trionfare sull'invidia e sulle menzogne? Quello di Genoveffa è un  personaggio leggendario medievale di origine francese, reso popolare dalla Leggenda aurea del XIII secolo di Iacopo da Varazze che, soprattutto nel periodo romantico, ispirò numerose opere letterarie e musicali. In questo piccolo albo, la leggenda di Genoveffa rivive attraverso l'operetta musicata dal francese Erik Satie con il testo di Lord Cheminot, pseudonimo del catalano José Patricio Contamine de Latour. L'avventura della Duchessa è narrata dalla voce di Paolo Poli che, superati gli ottant'anni, riesce ancora a ricreare con grande efficacia un'atmosfera fiabesca e onirica senza rinunciare a una certa connotazione comica. Quello che rende l'albo interessante però sono le meravigliose illustrazioni di Corallina de  Maria che, essendo anche una cantante, ha prestato la voce alla Contessa  di  Brabante. L'illustratrice utilizza le ombre, di cui si è innamorata nei suoi viaggi in Oriente, per raccontare prima l'idillio e poi la disperazione di Genoveffa, la cui sagoma nera si staglia su sfondi colorati: sue figure sinuose e sensuali donano fascino e incanto alla storia.

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER