Glinda di Oz

Glinda di Oz
Autore: 
Traduzione di: 
Editore: 
Articolo di: 

Glinda è la Strega del Sud, strega buona che vive nel suo grande palazzo nel Regno di Oz. Lungo la strada in mezzo ai campi appare all’improvviso una singolare carrozza trainata da un animale di legno, dalla quale scendono la Regina di Oz – Ozma – e la sua accompagnatrice la Principessa Dorothy. Mentre Glinda e Ozma chiacchierano, Dorothy sbircia nel magico Libro che si trova a palazzo: si tratta di un libro fatato dove è possibile leggere tutto ciò che accade nel Regno in tempo reale. E in quel preciso momento, il Libro informa che tra i Cupolontani e i Testapiatta è scoppiata una guerra. Come è potuto accadere proprio nel Regno di Oz? Infatti Ozma ha fatto suo dovere mantenere la pace e la felicità di tutti i suoi sudditi. Glinda propone a Ozma di inviare il Mago di Oz come messaggero, per informare i popoli dei Cupolontani e dei Testapiatta che la guerra è contro la legge del Regno. Ma se il Mago dovesse rifiutarsi? Meglio risolvere la questione di persona, con la sola arma della gentilezza. E poiché non c’è nessun buon motivo perché Dorothy resti ad aspettarle, Glinda e Ozma acconsentono a portarla con loro in questa nuova e pericolosa avventura. Per fortuna lo Spaventapasseri, il Leone Codardo e il Boscaiolo di Latta porteranno il loro contributo anche in questa occasione…

Era il 1900 quando Lyman Frank Baum pubblicò Il meraviglioso Mago di Oz, libro le cui avventure hanno inizio con un terribile tornado che mette in movimento – letteralmente, fornendone l’innesco – tutte le successive avventure di Dorothy e dei suoi stravaganti accompagnatori. Nel celebre incipit di uno dei romanzi più conosciuti della letteratura per l’infanzia, la casa di Dorothy, dove la bambina abita insieme agli zii, viene infatti sollevata in aria per poi ricadere a terra con un colpo secco. La malvagia Strega dell’Est, con incredibile tempismo, si trova a passeggiare lì sotto proprio quando la casa atterra nuovamente al suolo con un grande schianto. Da cui le scarpette argentate ricevute in dono e il fantastico gironzolare per il meraviglioso Regno. Ma se in molti abbiamo creduto che la storia finisse con il ritorno di Dorothy in Kansas, dagli zii, è arrivato il momento di conoscere meglio tutti e quindici i libri della serie, pubblicati per la prima volta da Robin Edizioni. Questa però è davvero l’ultima avventura, ci avvisa l’editore nella prefazione: dopo aver scritto Glinda di Oz, dedicato a suo figlio Robert, L. Frank Baum prende il volo per portare le sue storie chissà dove. Forse è stato un tornado a sollevarlo in cielo.



0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER