I guardiani della notte – La trilogia

I guardiani della notte – La trilogia
Nella metropoli russa per eccellenza, Anton Gorodeckij, mago di medie potenzialità, conduce una vita monotona a servizio della Guardia della Notte, organizzazione rivale dell'oscura Guardia del Giorno (incarnazione di ogni male terreno), che con ogni mezzo ed espediente cerca di corrompere gli ignari moscoviti e di portare adepti alla propria malvagia causa. In questa Mosca divisa tra luce e tenebre, dove una moltitudine di misteriose quanto terrificanti creature magiche (quali mutantropi, mannari e i tanto attuali vampiri) e di "Altri" (umani dotati di poteri straordinari) si impegnano ogni giorno per mantenere la tregua ormai millenaria tra le due Guardie, Anton conosce Svetlana, giovane dottoressa afflitta dalla solitudine, nonchè da una potente maledizione e Egor un ragazzino minacciato dai vampiri che avendo scoperto di possedere un potenziale magico fortissimo dovrà decidere da che parte schierarsi…
Un approccio superficiale a quella che potrebbe sembrare la solita trama fantasy trita e ritrita, rischierebbe di limitare la questione dello scontro tra i Guardiani all'eterna lotta tra il Bene e il Male. Ma attenzione, nell'opera del kazaco Sergej Luk'janenko, celebrato dalla stampa mondiale come lo Stephen King dell'est, c'è qualcosa di più. Perché in questo mondo possiamo scordarci di tracciare un netto confine tra le due fazioni, i cosiddetti "buoni" non mancano di stupirci con subdoli raggiri e una moralità decisamente discutibile, mettendo in pratica con imbarazzante facilità la dottrina machiavellica del fine che giustifica i mezzi, mentre i "cattivi", almeno alcuni, sono molto più umani e fragili di quelli che l'universo del fantasy ci ha abituato a immaginare. Ė proprio la labilità di questo confine che dona al libro una vivace carica innovativa, la presa di coscienza che nel mondo degli Altri come in quello reale è oramai chiaro che Bene e Male, Luce e Tenebre sono solo due facce della stessa medaglia e ognuno, alla fine della favola, persegue solo i propri interessi. L'autore, in questa raccolta dedicata ai primi tre volumi della "saga dei guardiani", ci offre un approccio poliedrico, capace di miscelare l'elemento fantastico del folklore tradizionale con le contrapposizioni della Russia moderna. A completare il tutto l'accattivante pacchetto di un urban fantasy inserito nell'improbabile ma incredibilmente evocativo sfondo di una Mosca post-sovietica, gotica e depressa, che ha sicuramente contribuito con le sue atmosfere a fare della creazione di Luk'janenko - della quale I guardiani della notte è il vincente incipit, seguito dagli altrettanto fortunati I guardiani del giorno e I guardiani del crepuscolo - un fenomeno di culto in Russia, celebrato quanto emulato e con tanto di trasposizione cinematografica che ha polverizzato ogni record di incassi fino ad imporsi all’attenzione delle major americane.

 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER