Il catalogo dei giorni

Il catalogo dei giorni

Ogni giorno è diverso dagli altri: la vita è fatta di aspettative, emozioni, routine. Una giovane donna vive lo scorrere dei suoi giorni; aspetta semplicemente l’autobus o qualcosa di più importante come l’esito di un esame medico. E in questi momenti non riesce a prestare attenzione a niente altro e desidera solamente che arrivi presto un nuovo giorno. Poi ci sono i giorni in cui la donna vive momenti di infinita solitudine e di freddo, e nulla pare aiutarla a riscaldarsi. E ancora, vive giorni in cui è stata ferita e sente il desiderio di vendicarsi ma poi quel desiderio passa, “la ferita si rimargina, e i giorni cambiano” e impara che la vendetta non serve e non cura. Vive anche giorni in cui sente di fingere perché “fai una cosa, ma vorresti farne un’altra”; giorni in cui sbaglia ogni cosa e giorni confusi in cui cambia umore continuamente, “in cui ami e in cui odi, ridi e piangi”. Infine “ci sono anche i giorni dell’amore. Sono giorni che vivi e non stai a parlarne”…

Un albo dal formato poco più grande di un romanzo, in cui ogni illustrazione occupa una doppia pagina che inizia sempre con le (quasi) stesse parole: “Ci sono giorni che” o “Ci sono i giorni che”. Il testo di Luca Tortolini, sintetico e pulito, rispecchia molto profondamente le diverse situazioni che ognuno di noi può ritrovarsi a vivere nel corso della vita, ma è indubbiamente rivolto a ragazzi a partire dai dodici/tredici anni. È quella l’età in cui si è alla ricerca del proprio posto nel mondo; in cui uno sbaglio diventa un errore imperdonabile; in cui si vivono emozioni forti e sentimenti altalenanti e spesso anche discordanti tra di loro. L’autore riesce ad analizzare ogni singolo giorno dell’esistenza attraverso una ripetizione costante che invita il lettore ad identificarsi nelle sue parole; tali giorni si possono, ad un certo punto, catalogare e superare in un finale che sembra quasi aperto, proprio come in un personale catalogo dei giorni, in cui è la vita stessa a dimostrarsi inaspettata e tutta da costruire con le proprie forze ed emozioni. Le illustrazioni surreali e quasi evanescenti di Daniela Tieni hanno colori tenui e delicati e compaiono anche nei risguardi di copertina, in un equilibrio intenso con le parole, e rispecchiano perfettamente i diversi stati d’animo vissuti dalla giovane. La casa editrice Kite ha già presentato albi rivolti ad un pubblico più maturo nella collana “Voci”; libri di cui si sentiva la mancanza e che è necessario far conoscere, perché possano arrivare ai lettori per cui sono pensati. Luca Tortolini ha pubblicato altri libri sia in Italia che all’estero e organizza corsi di scrittura creativa. Daniela Tieni ha collaborato con diversi editori e il suo primo albo illustrato, Confesso che ho desiderato, è stato pubblicato da Kite edizioni nella stessa collana de Il catalogo dei giorni: un libro bellissimo da regalare ad un adolescente.



 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER