Il mondo di Fantalà – Il segreto di Ben e Grimm

Il mondo di Fantalà – Il segreto di Ben e Grimm
Autore: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 

Simone, dopo un mese trascorso in ospedale, esce finalmente sulle sue gambe: per la precisione sulla gamba destra, tenendo ben sollevata quella ingessata e aiutandosi con le stampelle. Nonostante tutto, è un gran sollievo annusare di nuovo il profumo della pioggia sull’erba e sentire l’aria fresca sulla pelle! Quando Simone torna a casa, ha una bella sorpresa ad attenderlo: tutti i suoi amici gli hanno portato un regalo e adesso il letto è ricoperto di pacchetti e bigliettini. Ce n’è uno anche da parte di Emiliano, il suo peggior incubo fino a qualche tempo fa. Emiliano lo ha perseguitato sin dal primo giorno di scuola, comportandosi da prepotente e mettendolo nei guai agli occhi degli insegnanti. Ma il fatto che Simone gli abbia letteralmente salvato la vita in gita scolastica, e che in seguito a questo sia finito dritto in ospedale per un mese... be’, ha cambiato un po’ le cose tra loro. Quello che resta uguale, è il suo segreto. Come tutti i segreti, ha una parte di bellezza e una parte di scomodità. Simone lo sa bene. Quando rimane da solo nella sua stanza e la palla del minibasket lo colpisce dritto sulla testa, sa che il suo segreto è sempre lì, anzi sono due: Grimm e Ben. Vengono da Fantalà, per aiutarlo, pare, ad avere fiducia in se stesso. A meno che Simone non si convinca definitivamente di vedere cose che non ci sono e di essere completamente pazzo!

Grimm e Ben sono qui alla loro seconda avventura. Arrivati da Fantalà, un mondo fantastico collegato a quello reale da una piccola porta con il preciso scopo di aiutare Simone, sono la perfetta incarnazione delle pulsioni del ragazzino: Grimm, lo spavaldo, è sempre arrabbiato e pronto a combinare guai, si comporta insomma come si comporterebbe Simone se non fosse trattenuto da buona educazione e senso del dovere; Ben invece è gentile e beneducato, e suggerisce al suo protetto azioni ragionevoli. Niente di nuovo da ciò che abbiamo appreso nel primo romanzo. A cambiare è il protagonista, che frastornato forse dalla nomea di eroe che si è guadagnato alla Città degli Scoiattoli, sembra adesso aver cambiato fazione. Leo e Lavinia, i suoi amici inseparabili, lo irritano e gli vengono a noia, Emiliano lo convince senza troppa fatica a compiere un atto di vandalismo e all’improvviso, proprio lui, Simone che non sa replicare, sembra aver acquisito la difficile arte della risposta pronta. Inutile dire che Grimm è il suo principale interlocutore, adesso, nonchè la sua spalla quando si tratta di rimediare a un tiro di palla troppo corto o a venir fuori vincitore da una rissa. Ma chi è il vero Simone? Quanta distanza separa un segreto da una bugia?



0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER