Le tre principesse pallide

Le tre principesse pallide
Il re è diventato molto vecchio e si vede costretto a pensare alla sua successione: quale delle sue tre figlie sarà la più adatta a succedergli sul trono? Non sa prendere una decisione perché le ama tutte allo stesso modo, perciò decide di lasciare al popolo la responsabilità della scelta della futura regina. Tutta la popolazione riunita sotto il balcone della reggia a cui si affacciano le tre principesse osserva bene i loro volti e poi sentenzia all'unanimità: "Delle tue tre figlie? Nessuna!/ Sono pallide come la luna!". Triste il vecchio re si ritira nei suoi appartamenti chiedendosi se riuscirà mai a trovare chi prosegua la sua opera nel futuro governo del regno. La figlia maggiore cerca una soluzione per sgominare il pallore tanto sgradito al suoi sudditi. Così, la notte, mentre tutti dormono esce e beve luce di stelle, spremuta di astri, un intero pezzo di cielo. Tuttavia, il giorno seguente, il popolo, di nuovo interpellato la rifiuta perché ora, pur non essendo più pallida, ha la faccia tutta blu.

La fiaba prosegue seguendo gli stilemi delle narrazioni fiabesche classiche: un sovrano che ha un problema da risolvere; le figlie nel numero perfetto di tre; la ricerca da parte delle ragazze di una soluzione al problema del padre e del regno tutto; la ripetizione di uno schema analogo per ogni soluzione ricercata dalle protagoniste; le sentenze espresse nella forma di ritornello in rima. Il lieto fine che rassicura e un po' sorprende. Meritano una nota, infine, le illustrazioni di grande delicatezza nei toni e di geniale soluzione grafica nei particolari. Dalle cupole di sapore andaluso alla lunga barba orientaleggiante del re, dalle palme che occhieggiano sull'alto dei palazzi ai mitici animali che vegliano discreti ogni scena, dalla cura delle decorazioni più minute alla modulazione del colore che rende e accompagna stati d'animo, eventi, attese, tutto concorre a rendere la lettura di questo albo estremamente piacevole.



 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER