Lillo il coccodrillo e le storie di Agnese

Lillo il coccodrillo e le storie di Agnese
Un sudicio gattino solo e abbandonato nasconde doti magiche capaci di dischiudere un futuro di felicità per chi ha un cuore generoso, premiando dunque l’animo gentile della giovane Ester a dispetto di quello chiuso e misero della giovane principessina sdegnosa. La perseveranza del giovane Gualtiero viene ricompensata: nell’amore per la bicicletta il piccolo riesce infatti a trovare la motivazione che gli permette di superare il grigiore e la tristezza che lo tormentano e di raggiungere i traguardi sperati. Edil, fata malata, accoglie l’esortazione avuta da una fontana magica a condividere le preoccupazioni con i propri cari e riesce a trovare così sollievo e calore benefici nell’affetto che la circonda. La piccola Anna, invece, scopre che non serve una polvere magica per vincere insicurezze e paure, perché il coraggio e la forza di affrontarle sono semplicemente dentro di noi. E ancora: l’egoismo e l’ambizione portano un giovane re persiano a perdere moglie e figlia e rimanere solo e abbandonato in un regno ricco soltanto di discordia… Queste e altre le storie raccolte in questo volumetto, dieci piccoli racconti esili e genuini come l’intento che gli ha dato luce. Parole e idee scaturite con naturalezza e grande semplicità dal desiderio di una giovane mamma di trasmettere valori e rispetto nell’animo dei bambini più piccoli. Vanessa Salafia dedica infatti queste pagine a sua figlia Agnese e vi coniuga la personale sensibilità di genitore con la propria esperienza di maestra della scuola materna, per raccogliere con linguaggio colloquiale e non sofisticato i suoi primi racconti: pillole per una buonanotte serale o per un pacificante e calmante racconto a quattr’occhi con il proprio bambino. Racconti scritti ricorrendo a topoi classici, e un po’ ovvi, dell’immaginario infantile, del tutto semplificati (e a onor del vero molto banalizzati) per una comprensione più facile e immediata da parte dei piccoli lettori cui il libro si indirizza. Pubblica nella collana “Pikkoli” la casa editrice siciliana Kimerik, attiva dalla fine degli anni Novanta nella promozione di giovani autori. Un piccolo libro senza pretese, che scorre via con la fluidità e la leggerezza di una lettura serena e sorridente nell’intimità di un angolo in famiglia, del tutto fuori da ogni ambizione di tipo letterario. Nulla più.

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER