Niente è come prima

Niente è come prima
A sedici anni la vita è bianca oppure nera. Valerio Contini imparerà, innamorandosi, che esistono anche le sfumature di grigio... C'è un dolore negli occhi della Dolce Ragazza e c'è una Conifera Nana poggiata sul banco accanto al suo, che l'ascolta più di quanto lei non immagini... Lucia è attratta da colorate sfere di cristallo che aleggiano fuori dalla finestra della sua aula: cosa saranno?… Un carismatico fantasma francese che ha perduto la sua identità cambierà la visione della vita di Anna, studentessa avida e snob, felice solo quando ha una banconota tra le mani... Chi è quel ragazzo che osserva imperterrito Elizabeth Lilith Burney, la bellissimi ragazza inglese dagli occhi azzurri, i capelli neri e il ciuffo rosso naturale? Uno strano incontro per capire che la linea tra il bene e il male è più sottile di quello che si pensa... La Biblioteca di Alessandria, la Pietra filosofale, un sapere millenario mondiale. Alessandro Grande scoprirà che il suo nuovo professore di filosofia, dal curioso nome di Aristotele, è molto più che un semplice insegnante. Un compito importante lo aspetta...
Dieci protagonisti per dieci storie che gravitano intorno al mondo della scuola. Sogni, paure, amori, amicizie, dolore. Il soprannaturale e la cruda realtà, il quotidiano e il bizzarro. Dieci scrittori in erba, accomunati dal mondo della fan fiction, elaborano storie di giovanissimi per un pubblico giovanissimo. Dalla fan fiction al libro cartaceo, da semplice passione al proprio nome su pagine cartacee. UR ha voluto puntare su dieci talenti, attraverso un concorso di qualità sul portale EFP, su dieci trame sviluppate intorno al tema della scuola, un argomento quanto mai vasto e sfaccettato che spesso fa da sfondo preponderante alle narrazioni, altre volte diventa quasi un ologramma. Il risultato è un insieme di storie diverse, alcune originali, altre un po' piatte e banali con un linguaggio decisamente poco intenso. Fa eccezione il primo racconto, “Pelle nuda” di Sara Galeotti, che, grazie ad uno stile duro e curato, riesce a dare vita ad una storia spensierata come l'adolescenza ma, allo stesso tempo, tagliente e appassionata come la rabbia. Nella loro semplicità, tuttavia, i racconti si rivolgono ad un target di giovanissimi che non avranno difficoltà ad immedesimarsi in alcune storie che seguono il filo delle giornate tra i banchi di scuola fatte di risate sottovoce, lezioni sottotono e voglia di libertà e dove l'imprevisto, sempre dietro l'angolo, può cambiare lo status quo al punto che “niente è come prima”.

 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER