Olympos

Olympos
Ebe è una giovane dea dell'Olimpo, fa parte di una famiglia numerosa e in continua espansione, quella dei figli e delle figlie di Zeus. Ha un padre che tradisce di continuo sua madre Era, fratelli come Eris e Ares, o Discordia e Dispetto, come li chiama lei. Suo padre Zeus le regala carta, penna e calamaio, così lei comincia a tenere un diario. Certo, il tempo sull'Olimpo non scorre come quello a cui siamo abituati, ma cambia perfino per ogni singola divinità: Ebe, infatti, rimane sempre giovane ed Eros sempre bambino,mentre Apollo e Artemide, come Atena e un'infinita serie di fratellastri e sorellastre, crescono in fretta e ben presto si lasciano coinvolgere nei giochi dell'ambizione e dei sentimenti. Nel caso di Ebe invece il tempo scorre lentamente, ma anche per lei c'è un incarico di responsabilità a corte: proprio quando la curiosità la spinge a mettere il naso fuori dai cancelli dell'Olimpo, Zeus la affida a sua nonna Rea, perché ne faccia la coppiera degli dei. E' un ruolo importante, anche perché, come il latte di Era, le preparazioni di Ebe hanno il potere di donare l'immortalità. Così piccola dea si troverà ad osservare da un punto di vista privilegiato la vita di corte, tra vicende di figli rifiutati e poi ricomparsi (come Efesto), di sotterfugi e castighi (come con Prometeo), di ribellioni e di scalate al potere. Il conflitto tra generazioni è sull'Olimpo la lotta per mantenere il regno e la giustizia di Zeus, ed Ebe dovrà darsi da fare in prima persona. E poi ci sono le faccende del cuore, le rivalità, le gelosie e le ripicche. Ebe è spontanea e solare, vorrebbe innamorarsi, ma tenendo Eros alla larga. Sogna una relazione che la completi, non che la annulli...
Olympos è un classico da ogni punto di vista: classico è senz'altro il tema, appunto, “olimpico” e l'autrice è abilissima nel percorrere i testi della tradizione greca, presentandone le leggende; classico per la qualità della scrittura, molto curata ma al tempo stesso fresca, immediata; classico infine per la leggibilità: un diario coinvolgente che consente  una forte identificazione tra la "lettrice ideale" e la protagonista nel passaggio attraverso la preadolescenza e l'adolescenza. La sua giovinezza, che diventerà eterna proprio in dono al suo innamorato, la rende simile a tutte le adolescenti, anche dei giorni nostri, di cui si fa protettrice. Un libro per conoscere in modo divertente le vicende di dèi dell'Olimpo e degli eroi greci, per immergersi in una saga familiare moderna ed intrigante. Le personalissime illustrazioni di Grazia Nidasio dialogano armoniosamente con il testo, contribuendo non poco al fascino di Olympos.

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER