One

One
Autore: 
Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 

Agosto. Le vacanze volgono al termine, l’anno scolastico sta per ricominciare e Grace e Tippi, gemelle siamesi, per la prima volta andranno a scuola. Le due sorelle non sono esattamente normali agli occhi del mondo. Hanno due teste, due cuori, due coppie di polmoni, reni e braccia, ma sono unite dalla vita in giù. Uno straordinario miracolo: pochi gemelli congiunti riescono a sopravvivere ai primi mesi di vita, loro hanno raggiunto i sedici anni! Certo i loro corpi sono deboli, anche il minimo problema potrebbe rappresentare un rischio per entrambe. Perché allora non separarsi? A volte ci hanno pensato, ma la loro vita assieme non è poi così male. È vero, devono condividere tutto, compresi i chili di troppo. La privacy è inesistente. Hanno gusti e idee diverse e sono spesso in disaccordo. Ma c’è una connessione che il resto del mondo non riesce a comprendere nell’unica realtà che abbiano mai conosciuto. E ora stanno per darsi in pasto alle malignità e, peggio, alla compassione della gente, ma ormai la decisione è presa. Così le gemelle fanno il loro ingresso alla Hornbeacon High, l’una abbracciata alla vita dell’altra, subito accolte dall’esuberante Yasmeen col suo caschetto di capelli rosa e da Jon, occhi gentili e stelle tatuate sulle mani. Forse non sarà così impossibile per loro trovare l’amicizia vera, magari l’amore…

Le protagoniste di One sono Due e Una allo stesso tempo: una contraddizione vivente, per i più uno scherzo del destino. Per Grace e Tippi solo un modo diverso di vivere, certo non il peggiore possibile. La loro simbiosi non è una scelta, non c’è romantica sintonia nell’avere “stesse ossa, stesso sangue”. Ma non è una sentenza di non-vita quella che Sarah Crossan coglie a fondo e tratteggia con delicatezza, bensì una coesistenza di obblighi, individualità e voglia di vivere, un legame profondo e unico di sorellanza che talvolta impone scelte difficili nello scontro tra logica e ragioni del cuore. L’autrice affida la sua storia a una forma non tradizionale: un verse novel (il primo ad aver conquistato nel 2016 la Carnegie Medal, prestigioso riconoscimento per la letteratura per ragazzi), una vera e propria ode in versi liberi. Tale insolita struttura è il plus che, imponendo un preciso ritmo di lettura, fonde armoniosamente dramma e ironia e conduce all’inevitabile commozione finale. Letture mirate e conversazioni con luminari della chirurgia sono la base su cui poggia una storia perfettamente plausibile, utile, come affermato dalla stessa Crossan, per “riflettere su cosa significhi essere un individuo e, cosa ancor più importante, cosa significhi amare un’altra persona”. Protagonista assoluto è difatti l’amore senza riserve tra sorelle assolutamente diverse, inscindibilmente legate, che raccontano l’essere percepite come freak, lo scontrarsi con l’ignoranza altrui e la consapevolezza dei propri limiti. Limiti che, insegna questa toccante e dolceamara lettura, se guardati con occhi diversi possono nascondere una grande ricchezza.



 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER