Ranocchio trova un amico

Ranocchio trova un amico
A Ranocchio piace camminare nel bosco in autunno e osservare i colori delle foglie. Un giorno, durante una di queste passeggiate scorge un orsetto di pezza che giace per terra abbandonato. Ha un'aria così triste! Ranocchio decide, ignorando i suoi amici perplessi che tentano di dissuaderlo, di portare l'orsetto a casa con sè per prendersene cura. La sua perseveranza viene premiata e il peluche diventa il beniamino di tutti ma, nonostante l'amore e le premure da cui è circondato, l'orsacchiotto non è felice. I suoi amici, rispettando le sue scelte, seppur a malincuore, lo sosterranno perchè, proprio in virtù dell'affetto che nutrono per lui, non vogliono ostacolarlo nella ricerca della serenità.
Max Velthuijs, vincitore nel 2004 del premio Andersen, torna con il settimo albo che vede come protagonista il Ranocchio in mutandoni che ha fatto innamorare eserciti di bambini. Ranocchio trova un amico è un libro semplice e chiaro, adatto anche ai più piccoli con le sue illustrazioni con pochi colori ma molto vivaci. La semplicità della trama e la familiarità dei temi trattati (l'amicizia, l'antropomorfizzazione dei pupazzi, l'importanza della libertà, della perseveranza e della cura) forniscono spunti di riflessione che possono essere facilmente riportati alla quotidianità.  L'immancabile lieto fine poi, rassicura i lettori che, quando meno se lo aspetteranno, vedranno trionfare l'amicizia e sconfitte la tristezza e la nostalgia che attanagliavano il simpatico Ranocchio: dimostrazione che l'amore e la speranza premiano sempre.

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER