Romeo & Giulietta

Romeo & Giulietta
Romeo è un grosso elefante molto timido, che gli altri animali prendono in giro chiamandolo Pomodoro, dato che arrossisce per un nonnulla. Decide allora di uscire solamente di notte, per evitare di essere visto e di essere così preso costantemente in giro. Ma scopre di non essere l'unico a gironzolare in quelle ore: durante una di queste sue uscite notturne incontra Giulietta, una topolina a cui piace molto la calma della notte e non solo, la topolina infatti ama molto anche il colore rosso. I due si avviano insieme verso l’oceano, scoprendo di avere molte cose in comune e, soprattutto, di stare molto bene insieme.
Una storia d'amore dolcissima che, complice i nomi dei due protagonisti, fa subito pensare ai due innamorati più famosi del mondo, costretti a vivere la loro storia in segreto; in questo caso però gli innamorati vivranno un lieto fine. Un topo e un elefante. Si può essere più diversi? Questo ci apre gli occhi e ci dimostra che l'amore può aiutare a superare le differenze. Differenza che Ramos esagera volutamente utilizzando per protagonisti due animali in effetti completamente diversi che si pensa si detestino a vicenda (ci hanno sempre detto fin da bambini che gli elefanti non possono assolutamente vedere un topo, no?). Mario Ramos, scomparso prematuramente, è un autore che sa dire cose molto importanti in maniera scanzonata e divertente. Tutti i suoi libri sono perfetti per la lettura ad alta voce e come regalo per i più piccoli. Si può imparare a superare la propria timidezza con Romeo & Giulietta, si può capire quanto l’arroganza e la crudeltà possano ferire con Il piccolo Ghirighiri, si può scoppiare a ridere con il lupo di Sono io il più forte! e di Sono io il più bello!, per nominarne solamente alcuni. I libri di Ramos hanno ancora moltissimo da dire e la casa Babalibri ha il grande merito di aver tradotto in italiano molte delle sue storie (rivolte soprattutto, ma non soltanto, ai bambini della scuola dell'infanzia). Grazie Ramos: se cominciamo a dirlo ai bambini che le diversità non dividono ma uniscono, forse lo capiranno anche i grandi!

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER