Squadra cacciafantasmi e il mostro di fuoco

Squadra cacciafantasmi e il mostro di fuoco

Edvige Rosapepe è da molti anni una grande esperta di lotta agli spettri e opera insieme a due assistenti eccezionali: Tom Tomsky e Ugo il FAMI (Fantasma Mediamente Inquietante). I tre hanno già risolto un caso estremamente pericoloso, senza peraltro spaventarsi molto, perché i cacciatori di fantasmi professionisti non temono nessuna apparizione spettrale, mai! Conscio del loro valore e del loro coraggio, Alvise Pavoncelli, direttore dello “Stella maris”, un elegante hotel sul mare, indirizza a Edvige una pressante richiesta di aiuto. Nel suo albergo, infatti, si stanno verificando fatti strani e imbarazzanti: l'impianto di condizionamento fa i capricci; dai rubinetti esce solo acqua calda, anzi, bollente; rumori misteriosi, fastidiosi e sgradevoli disturbano ospiti e personale. Edvige, Tom e Ugo (che viaggia dentro lo zaino di Tom) raggiungono l'albergo. Appena esaurite le presentazioni dei tre al personale e ai cuochi, ecco manifestarsi la prima apparizione: da uno dei forni esce uno spettro di fuoco, piccolo ma tremendo, capace di bruciare in pochi istanti tutti gli indumenti dei cuochi e di far cadere dal soffitto una pioggia di fuliggine. E non è l'unico spettro dell'albergo. Ce la faranno i tre a disinfestare i quattro piani dell'edificio?

Il mondo di Cornelia Funke, fortunata scrittrice e illustratrice tedesca tradotta in tutto il mondo, è fantastico e reale insieme. Popolato da spettri e fantasmi, non è però un mondo di orrore e paura - solo un poco, quel che basta per catturare i giovani lettori - ma è il mondo del quotidiano, con le sue stanze e i suoi attrezzi utili e banali, trasformato in mondo avventuroso. I tre eroi del nostro romanzo, i provetti cacciafantasmi, come credete siano equipaggiati? Forse con sofisticate attrezzature elettroniche, con raggi laser e altre diavolerie del genere? Niente affatto! La Rosapepe, signora di una certa età non priva di distinzione, ha una teglia da forno sulla schiena e un aspirabriciole nella cintura. Tom stringe in mano una siringa da pasticciere e Ugo se ne sta infilato dentro un sacchetto di alluminio ignifugo. Un espediente per far volare la fantasia dei piccoli lettori e per animare di mistero, tra chiaro e scuro, tra cigolii e scoppietti, anche gli oggetti più banali delle nostre cucine. State in guardia! (Se vi dovesse mai servire, l'indirizzo della Rosapepe & C. noi ce l'abbiamo).

 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER