Tuk-Tuk express

La vacanza in Thailandia dell’anziana Miss Vanessa Crumble è ormai giunta alla fine e sta pazientemente aspettando, fuori dall’albergo, il taxi che la porterà all’aeroporto. Ma il taxi non arriva e l’agitazione della signora inizia a farsi sentire; accetta così un passaggio sul tuk-tuk giallo del signor Tham-Boon, un bizzarro mezzo di trasporto tutto rattoppato, rinforzato, ricucito... guidato da un altrettanto buffo signore dalla poca pazienza, i facili epiteti e con un repertorio musicale degno di una radio. Il viaggio verso l’aeroporto si rivela una vera e propria avventura: il traffico nella città di Bangkok è così intenso che ben presto tutti si ritrovano completamente fermi, compreso il vecchio tuk-tuk. Miss Vanessa Crumble è disperata, non riuscirà mai ad arrivare in tempo, ma Tham-Boon non perde le speranze e aiutato da un valzer viennese (da lui cantato) riesce a destreggiarsi tra i veicoli bloccati. Anche il tuk-tuk sembra andare a tempo con la musica, il motore sembra stia cantando... o forse sta semplicemente fondendo! La povera Miss Vanessa Crumble è di nuovo ferma e sempre più disperata. Ma l’ingegnoso Tham-Boon ha ancora un’ultima carta da giocare... riuscirà la povera Miss Crumble a tornare nella sua amata Inghilterra?

Didier Lévy, uno tra i maggiori autori francesi per l’infanzia, accompagna il lettore in un insolito tour tra le strade di Bangkok; a bordo di un tuk-tuk, il pittoresco taxi a tre ruote utilizzato prevalentemente nel sud est asiatico e diventato ormai un simbolo cittadino, il simpatico Tham-Boon si muove con destrezza e tra risate, buffe imprecazioni e trovate ingegnose percorre il lungo tragitto fino all’aeroporto, sotto gli occhi dell’incredula Miss Vanessa Crumble. Il testo, caratterizzato da brevi frasi che descrivono cosa sta succedendo, ben rispecchia la tensione della passeggera; è un crescendo di curiosità ed emozione che spinge il lettore a voltare pagina per vedere dove lo sgangherato tuk-tuk porterà i due protagonisti. Tensione che si scioglierà all’aeroporto ma che stupirà il lettore con un ultimo colpo di scena divertentissimo. Le splendide illustrazioni sono di Sébastien Mourrain, vincitore del prestigioso Premio Andersen 2017 con Mr Gershwin, i grattacieli della musica, scritto da Susie Morgenstern ed edito sempre da Curci Youg. Colorate, piene di buffi personaggi, in realtà non mostrano molto della città ma i particolari scelti ben delineano un luogo lontano e curioso. L’albo illustrato fa parte della serie “Curci Young” che accompagna i bambini in curiosi e insoliti tour tra le città del mondo.

 


 

0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER