Tutti vogliono un cucciolo

“C’era una volta un bambino che desiderava tanto qualcuno di cui prendersi cura. Qualcuno tutto per sé. Supplicava, e supplicava, e supplicava la mamma... Finché un giorno... La mamma disse sì!”. Che gioia per il bambino, finalmente qualcuno da accudire, un cucciolo di cane tutto per lui. Tra i due nasce da subito una bella amicizia: giocano, si coccolano, si danno i bacetti, fanno la lotta e si addormentano insieme. Le cose vanno talmente bene e il cucciolo si sente così amato e accudito che decide di volere, a sua volta, un cucciolo tutto per sé. Il cagnolino decide di prendersi cura di un bel gattino dal pelo folto e arancione. Certo, si tratta di una scelta insolita per un cane che solitamente i gatti li rincorre, ma i due fanno subito amicizia. E il gatto si trova talmente bene con il cagnolino che vuole avere un cucciolo tutto per sé. La mamma non è molto d’accordo ma alla fine accetta questa bizzarra situazione e il gatto adotta... un grazioso uccellino rosso! Ma non è finita perché l’uccellino decide di prendersi cura di un bruco, che adotta una pulce che.... La situazione sta sfuggendo di mano e la mamma proprio non ce la fa più, chi si prenderà cura di lei?

In un’intervista rilasciata alla casa editrice Il Castoro, l’autrice Elise Broach ha dichiarato che “ciò che insegnano davvero gli animali ai bambini non è la responsabilità, ma l’amore”. Prendersi cura di qualcuno vuol dire far star bene quel qualcuno, farlo sentire amato e a proprio agio. Tra i desideri dei bambini quello di avere un amico a quattro zampe è ricorrente e nella fantasia del racconto un fondo di verità c’è: il bambino è a sua volta un cucciolo che decide di condividere il suo amore con un altro cucciolo. La scelta di preferire animali naturalmente poco compatibili tra loro (cane-gatto; gatto-uccellino; uccellino-bruco) rimarca il messaggio che l’autrice vuole trasmettere ai lettori. La storia, una volta scoperto chi vuole adottare il cagnolino, può diventare un gioco da fare con i più piccoli, stimolando la fantasia e la conoscenza degli animali. Si può anche giocare a classificare gli animali dal più grande al più piccolo e viceversa. Una lettura adatta già a partire dai quattro anni, molto divertente e con un finale a sorpresa che farà sorridere non solo i piccoli ma anche le mamme. Elise Broach è una scrittrice statunitense che ha vissuto l’infanzia in Gran Bretagna e che ama da sempre gli animali. Le simpatiche e colorate illustrazioni sono opera del texano Eric Barclay che, oltre che illustratore ed autore, è anche designer di giocattoli. Un albo per tutti gli amanti degli animali o per quelli che ne vorrebbero uno ma non sanno da quale iniziare!



0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER