Tutto quello che vorrei

Tutto quello che vorrei
Fabio ride. È seduto in terra e ride di cuore con i suoi compagni di classe. Alcuni immortalano la scena con il loro iPod. Fabio guarda le due ragazze: in fondo sa perfettamente cosa stanno pensando. È un peccato che un ragazzo così bello, così solare sia… costretto a deambulare a fatica con un girello. Lo stesso girello con cui si sta svolgendo una formidabile gara in classe. È il prof che, sopraggiungendo, interrompe la gara e rimprovera i ragazzi. Fabio è incontenibile. Si definisce un “bradipo”: è lento nei movimenti, impedito dalla sua difficoltà nel poter muovere come tutti le sue gambe. Ma ha imparato a non farsene un cruccio, a convivere con se stesso, a godersi la vita, gli amici, il sole tra i capelli di questo incantevole marzo e la fine della scuola che è ormai imminente. Un giorno per caso, all’uscita da scuola, incontra Michela. È una sua vecchia compagna di classe: la ragazza ha lasciato la scuola superiore alla morte del padre per cominciare a lavorare come parrucchiera. Tra i due c’è sempre stato del feeling. I loro incontri si fanno sempre più frequenti. Inforcano il motorino di Michela e la città è ai loro piedi. Niente può fermarli, niente può fermare l’amore che sta sbocciando…
Tutto quello che vorrei è un romanzo delicato, scritto in maniera chiara e diretta. Parla con i toni degli adolescenti raccontando, in modo garbato e senza mai incedere nel facile pietismo, la storia di un amore appena sbocciato tra due ragazzi “difficili”, “diversi” come solo a sedici anni ci si può sentire diversi dagli altri. Fabio ha difficoltà motorie e Michela è reduce da un lutto. Entrambi sono feriti, sono solitari anche se apparentemente mostrano sempre il sorriso per non svelare mai le loro fragilità. Un amore che i genitori non condividono, anzi, ostacolano. Un amore che li porterà ad affrontare il mondo e a rimanere ancora più uniti di quando si sono conosciuti. Un racconto a lieto fine dunque. Perché è bello che agli adolescenti ancora si possa, con delicatezza, concedere la speranza che la vita offrirà loro esattamente tutto quello che desiderano.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER