L’isola

L’isola
Ha la barba lunga, i capelli incolti. Non sa come sia finito su quella spiaggia e non lo sanno i due spettri che gli si fanno incontro, perché quell’isola accerchiata dai marosi non è su nessuna carta, “i luoghi veri non ci sono mai”. L’uomo non sa cosa fare, dove andare. Per capire il senso del suo essere lì (o nel mondo) non gli serve unirsi allo spaventapasseri diretto alla Città di Smeraldo, né ascoltare le lusinghe delle anime buie che lo invitano nel loro tetro Paese dei balocchi. Ognuno combatte i suoi fantasmi e lui deve averne molti con cui fare i conti. Non sappiamo il suo nome. Potrebbe essere Prospero...
Il breve romanzo grafico di Fabio Visintin è molto liberamente ispirato a La Tempesta di William Shakespeare. Nel senso che ne mantiene tre elementi essenziali: Prospero, l’isola dove lo hanno esiliato e i libri da cui ha attinto il suo sapere e i suoi poteri. Del personaggio originale questo naufrago esaspera il senso di fallimento e di resa. I segni che traccia sulla carta un tempo sapevano descrivere ciò che non riuscivano a fare le parole. Ora hanno smesso di avere un significato, il mago ha perduto la magia. Il suo straniamento è enfatizzato dal cupo scenario che lo circonda: mostri dai denti aguzzi come seghe, tartarughe neonate carpite da feroci rapaci prima che raggiungano il mare, cumuli di “bimbi morti per nulla” che si vedono in trasparenza nel sottosuolo. Andando oltre la funzione illustrativa, gli allucinati disegni in cui il nero si espande fino a coprire quasi interamente il bianco completano i testi, per lo più citazioni de La Tempesta, ma anche degli autori che per Visintin, e per il “suo” Prospero, possono essere la bussola per orientarsi nella realtà, da Konrad Lorenz a Carlo Collodi, da Ray Bradbury a Omero. Guidati dai loro pensieri ci avventuriamo in un procelloso viaggio che non dà rassicuranti risposte né speranze di eternità. Perché, si sa, noi siamo evanescenti e fugaci come falene, fatti “della materia di cui son fatti i sogni”.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER