Murder Falcon

Murder Falcon

Quando Jake riceve la notizia di essere malato di cancro, il suo mondo va letteralmente in pezzi. Devastato dall’angoscia e dall’incertezza per il futuro, il giovane virtuoso chitarrista decide di abbandonare la band metal dei Brooticus, ferito dalla decisione dei compagni e amici Jimi e Johann di rimpiazzarlo temporaneamente alla luce del suo stato di salute. Anche sul lato famigliare la situazione si complica: deciso a non voler condividere il proprio dolore, Jake rompe con l’amata moglie Anne. Tutto è destinato a cambiare quando il ragazzo entra in contatto con la bizzarra creatura Murder Falcon, proveniente dalla dimensione Heavy. Una fenditura extra-dimensionale sta permettendo al malefico Magnum Khaos di avanzare attraverso i mondi paralleli con la sua orda di orribili mostri veldar, e la caduta della resistenza di Heavy sta facendo sì che la battaglia si sposti nella nostra realtà. Jake dovrà nuovamente impugnare la sua chitarra, ma questa volta per trasmettere a Mulder Falcon, attraverso il suo poderoso shredding (la capacità di suonare note in velocissima sequenza), la potenza necessaria per affrontare i veldar. Non è quindi il momento per Jake di arrendersi alla malattia, e se il metal è la principale arma per sconfiggere l’oscurità che avanza, i tempi sono maturi per coinvolgere il resto dei Brooticus…

A metà strada tra Pacific rim di Guillermo del Toro e le mirabolanti avventure di Tenacius D e il destino del rock, Murder Falcon è un graphic novel contraddistinto dalla stessa epicità del genere musicale dal quale trae ispirazione. Nonostante durante la lettura si abbia spesso la sensazione di cimentarsi con un progetto editoriale volto principalmente alla celebrazione di miti e di pietre miliari dell’heavy metal, Darren Warren Johnson è abile nel creare una storyline molto solida. Gli otto adrenalinici capitoli di Murder Falcon sono, infatti, un continuo susseguirsi di avvenimenti che pagina dopo pagina arricchiscono sempre di più lo spessore del racconto, portando a un’eccellente caratterizzazione dei protagonisti. Ma tra una battaglia all’ultimo shread, un paio di corna sventolate per aria, tanti riferimenti e vere e proprie easter egg che i true metaller ameranno alla follia, l’autore imbastisce anche una sottotrama molto profonda e toccante, che spazia tra temi come l’amicizia, la solitudine, l’autocommiserazione e, soprattutto, l’amore in tutte le sue declinazioni. E che siate o meno appassionati di album come Heaven and Hell dei Black Sabbath, sfido chiunque a trattenere una lacrima sullo spettacolare finale.



0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER