I 5 (+1) romanzi più difficili di sempre

Articolo di: 

Ci sono alcuni argomenti ricorrenti anche tra i lettori. Uno di quelli che ogni tanto fa discutere riguarda certamente i libri ritenuti “difficili”. Spesso, infatti, si fanno delle liste con titoli considerati quasi illeggibili e chi invece sostiene di averli letti dalla prima all’ultima parola è considerato dagli altri una specie di “eroe” della lettura. O un mitomane.




Già, perché in alcuni casi, in verità, si è tentati di sospettare che alcuni di questi lettori senza macchia e senza paura abbiano al massimo soltanto sfogliato questi “mostri” e poi li abbiano abbandonati dopo le prime cinquanta pagine. Anche tra i lettori - diciamocelo - è frequente l’abitudine di vantarsi più o meno a sproposito e di ingaggiare gare anche un poco insensate.

Ma quali sono i cinque titoli ricorrenti tra questi romanzi leggendari? E sono davvero così indigesti (e chi più di noi di Mangialibri può dirlo?!?)? Eccoli qui! Provate a guardare se in questa piccola lista ci sono anche i vostri libri “difficili”. Quanti ne avete letti, di questi? Quali avreste voluto leggere ma vi spaventano? Quali giudicate invece tutt’altro che difficili?

1. L’incompiuto testamento dell’era austroungarica.

2. Il romanzo manifesto del Postmodernismo.

3. L’allucinata, asimettrica ipotesi di complotto.

4. Il magmatico flusso di coscienza.

5. Il romanzo pilastro del ‘900 europeo.

Fuori lista, perché presenza assoluta al vertice di tutte le classifiche del genere, la “schizzata” distopia.



 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER