Interviste

05 Apr

Intervista a Giulio Leoni

Fossimo stati gente seria, io e Giulio ci saremmo dati appuntamento in una stradina della Firenze medievale, alla luce incerta di una torcia. O nel salotto di una vecchia nobildonna mitteleuropea dal cognome impronunciabile con la mania delle sedute spiritiche. O magari dietro alle quinte di un teatro, mentre sul palco un prestigiatore prendeva in ostaggio gli occhi e l'anima degli spettatori per un po'. E invece gente seria non siamo, ma artigiani di parole e di illusioni, un po' guitti e un po' sognatori.

Leggi tutto
05 Apr
Paolo Mascheri

Intervista a Paolo Mascheri

Articolo di: 

Sul suo blog, un’unica pagina nera Blogger intestata a suo nome, senza foto né altri post (sarà proprio lui?) una dichiarazione d’intenti alla ricerca della credibilità letteraria, e un avviso: Non chiedetemi di scrivere libri su commissione né invitatemi a partecipare “a tutti gli eventi in cui l’autore  viene trasformato in un buffone carino alla mercé degli applausometri, palloncini e risate e la letteratura diviene una volgare caricatura di se stessa”.

Leggi tutto
19 Mar
Nino D'Attis

Intervista a Nino G. D’Attis

Articolo di: 

Pornografia, alienazione, consumismo, esplorazione dei territori stranianti della post-postmodernità: questo e altro - inzuppato come un biscotto per cani in un caffè nero come lo humour più nero - nei romanzi di Nino G. D'Attis, figura di spicco del Web dedicato ai libri. Sentiamo cosa ci racconta via mail.

Leggi tutto
19 Mar
Tanguy Viel

Intervista a Tanguy Viel

Articolo di: 

Tanto francese che sembra una parodia del giovane scrittore francese, Tanguy ha una passionaccia per il Cinema - soprattutto quello di qualche decennio fa - e per l'estetica della Nouvelle Vague. Un ragazzo raffinato, insomma. L'alchimia con un giornalista ruspante della media periferia romana? Perfetta, oserei dire. Vatti a fidare dei luoghi comuni.

Leggi tutto
13 Mar

Intervista a Ildefonso Falcones

Articolo di: 
Ildefonso Falcones è impeccabile: giacca, cravatta, orologio costoso al polso, dopobarba, gel. Nella vita “vera” fa l’avvocato civilista a Barcellona
Leggi tutto
12 Mar
Aminata Fofana

Intervista a Aminata Fofana

Articolo di: 

La bellezza di Aminata Fofana è energia pura, luce che dal sorriso d'avorio rimbalza su una pelle d'ebano. Modella, cantante, compagna di un italiano, Aminata ha deciso di dedicarsi alla scrittura per raccontare la sua infanzia in un microscopico villaggio di fango dell'Africa tribale.

Leggi tutto
12 Mar
Claudio Camarca

Intervista a Claudio Camarca

Articolo di: 
Cineasta, giornalista e scrittore, Claudio è uno che ama la chiarezza, la sincerità che sconfina nella durezza. E non si spaventa a trattare temi 'tosti' come il disagio sociale, la pedofilia, la violenza, il terrorismo. Lo abbiamo incontrato in un bar romano nei pressi della stazione Termini, tra un gran frastuono di tazzine e bicchieri e il via vai ininterrotto di un mare sterminato di gente. Roba che nemmeno in un romanzo di Camarca.
Leggi tutto
12 Mar
Matilde Asensi

Intervista a Matilde Asensi

Articolo di: 

È l'autrice spagnola più letta al mondo, e basterebbe questo a introdurre questa intervista. Ma in più è anche una donna semplice, alla mano, disponibilissima e affettuosa. Tailleur color corallo, non un filo di trucco, sorriso aperto che sconfigge il grigiore di un pomeriggio qualsiasi: una rivelazione, davvero.

Leggi tutto
12 Mar
Lisa See

Intervista a Lisa See

Articolo di: 

Giornalista per il Los Angeles Times, il Washington Post, Cosmopolitan e Publishers Weekly e donna molto impegnata politicamente nella sua California, Lisa ha compiuto frequenti viaggi in Cina alla ricerca delle radici della sua famiglia, e nei suoi libri ha esplorato aspetti anche quasi sconosciuti della cultura e della storia del Celeste Impero. La incontriamo - manco a dirlo - davanti a una fumante tazza di tè.

Leggi tutto
12 Mar

Intervista a Jurij Družnikov

Articolo di: 

Bollato come dissidente durante lo stalinismo. Più volte censurato. Ha vissuto per anni sotto lo stretto controllo del KGB. Radiato dall'Unione scrittori sovietici, con il conseguente veto alla pubblicazione. Ciononostante ha continuato a diffondere i suoi scritti clandestinamente fino al 1985, quando il samizdat (ciclostile) di Angeli sulla punta di uno spillo, il suo capolavoro, è stato rinvenuto durante una perquisizione in casa di un amico. Arrestato, stava per essere internato in manicomio criminale, ma fu salvato da una petizione internazionale cui parteciparono intellettuali come Malamud, Vonnegut jr., Arthur Miller, Wiesel. Grazie a queste pressioni Gorbaciov decise di lasciarlo fuggire.

Leggi tutto

Pagine

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER