La vita (non è mai) perfetta

Esordio con il botto per la britannica Renée Knight, casalinga di mezza età con l’hobby della scrittura, per anni guardata con bonaria compassione dal marito e dai figli mentre ostinatamente buttava giù – tra una lavatrice e un pudding – sceneggiature per cinema e televisione che venivano quasi regolarmente rifiutate. Poi la decisione di scrivere un thriller e bum! ecco una nuova stella della narrativa di genere venuta su dal nulla e determinata a conquistare la vetta delle classifiche di vendita. Può farcela tranquillamente con questo La vita perfetta, un “domestic noir” moderno e adrenalinico ma che comunque conserva qualcosa del giallo psicologico classico, quello stilish ma morboso à la Hitchcock, per intenderci. Renée Knight ha anche regalato a Mangialibri la tappa di un blogtour in cui ci ha rilasciato una dichiarazione in esclusiva.




Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER