“Essere” un essere umano

“Essere” un essere umano

È importante interrogarsi sulla concezione contemporanea della natura nella consapevolezza che esiste una molteplicità di approcci su questo argomento. Il punto di partenza può consistere nella posizione che l’uomo stesso si è dato all’interno del creato, quindi, in ultima analisi nei confronti della natura stessa. In particolare, è stata la Rivoluzione industriale che ha segnato una svolta decisiva nell’evoluzione umana, per cui è da lì che si deve far scaturire un’analisi…Cos’è la ragione? Per rispondere a questo interrogativo è doveroso ricollegarsi alle origini della scienza, perché esse consentono di distinguere con chiarezza fra Oriente e Occidente. Nel contesto della cultura greca la scienza si configura soprattutto nei termini del sapere matematico, inteso tuttavia nella sua dimensione più astratta e razionale, al contrario nella scienza moderna acquista sempre più importanza la dimensione della sperimentazione…Le parole sono ovunque, esse sono capaci di attaccarsi al nostro corpo, consentendo addirittura il conformismo delle nostre stesse esistenze. Il silenzio, al contrario, è di per se stesso incompiuto, quindi è di fatto snobbato perché privato di ogni realtà, motivo per il quale è paragonato inesorabilmente alla morte…

Lo psicoterapeuta Francesco Venier, specializzato in problemi dell’età evolutiva, firma una raccolta di micro-saggi sulle più disparate questioni di carattere antropologico e filosofico, cui unisce l’attenzione per tematiche più attinenti alla sua principale professione. Un tentativo sincero e appassionato di istillare una sana curiosità nei confronti del lettore che non intende affliggersi con fluviali trattazioni che rischiano anche di perdere il filo del discorso che intendono sviluppare. Una prosa essenziale e calibrata attutisce qualche generalizzazione forse inevitabile, laddove l’autore allude a questioni nelle quali il dibattito filosofico si è dimostrato alquanto acceso e articolato, che avrebbero meritato necessariamente un’estensione maggiore in termini di quantità e complessità argomentativa. Le parti migliori di quest’opera sono certamente quelle relative alla psicologia, nelle quali emerge un’apprezzabile confidenza con tematiche non proprio generiche, esposte dall’autore con una disinvoltura che evita sbavature. Editing intelligente e veste grafica sobria.



Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER