101 cose da fare in Veneto almeno una volta nella vita

101 cose da fare in Veneto almeno una volta nella vita

Il piccolo lago di Fimon, nel vicentino, non può competere per grandezza e fama con gli altri celebri laghi del Veneto, ma è un luogo magico da scoprire in bicicletta. A fargli da cornice ci sono mulini dismessi e vecchie case che costeggiano il sentiero che porta i visitatori a scoprire questa perla lacustre, dove chi vuole può anche dilettarsi con il kayak canadese. Chioggia, la sorella minore del capoluogo di regione – non per niente è chiamata “la piccola Venezia” – sorprende per il suo fascino architettonico, fatto di calli strette e ponti. Con la sua pianta a forma di lisca di pesce, la cittadina vanta il più antico orologio da torre, posto sulla splendida Torre di Sant’Andrea, un Refugium Peccatorum degno di un libro di Dan Brown e una statua davvero curiosa: quella del “gato de Ciosa”, che più che onorare la storia della Serenissima, pare volerla sbeffeggiare. Il Veneto è anche pieno di eccellenze culinarie. Come non fare un salto a Treviso per provare un vero tiramisù. E’ proprio la famiglia trevigiana Campeol a cui si deve uno dei dolci più famosi al mondo. Tirame su lo chiamarono gli avventori del ristorante Alle Beccherie quando provarono quella gioia per il palato a base di caffè e tuorlo d’uovo e zucchero. Ormai non ci sono dubbi sul suo luogo di origine, certificato dall’Accademia italiana della cucina nel 2010. Chi invece è alla ricerca di un’esperienza più mondana non può farsi scappare un aperitivo sulla magnifica terrazza dell’Hotel Danieli, luogo celebrato da scrittori come Capote e Zola, e da personaggi di spicco come Nelson Mandela o Greta Garbo. La vista su Venezia e la ricercatezza degli arredi trasformano un bicchiere di prosecco con la persona amata in un evento da ricordare per sempre…

La collana dei Newton 101 è ormai immancabile in tutte le librerie. Questo volume dedicato al Veneto si aggiunge agli altri che la casa editrice ha pubblicato in passato, dai 101 luoghi della Roma sparita che avresti voluto vedere ai 101 modi per dimenticare il/la ex. Chiara Giacobelli offre personali consigli ai suoi lettori su 101 cose per cui vale la pena recarsi in treno, in macchina o con qualsiasi altro mezzo di trasporto in giro per il Veneto. Molte esperienze consigliate sono già nell’immaginario collettivo, in particolar modo quelle riguardanti Venezia, per la quale è difficile trovare qualcosa di poco conosciuto, come partecipare al ballo del Doge mascherati come eleganti cortigiane o degustare un cocktail al celeberrimo Harry’s Bar. I curiosi, o coloro che vogliono scoprire qualcosa di originale, dopo aver fatto un’utile scrematura delle ovvietà turistiche, potranno trovare suggerimenti per aree meno note di questa regione fantastica, come i castelli dei conti di Collalto di Susegana o il Tempio di Ormelle. Una guida simpatica, con belle illustrazioni di Fabio Piacentini, da cui si può trarre alcuni spunti per iniziare a conoscere il Veneto. Alla fine di ogni capitolo ci sono anche i riferimenti (numeri di telefono e siti web) da tener presente per avere ulteriori informazioni sui luoghi o sulle esperienze consigliate e poter, quindi, programmare al meglio la propria partenza.



Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER