11 in campo

11 in campo
Un calciatore diciottenne prepara la partita della vita per far bella figura davanti a Jair da Rosa Pinto, osservatore del Madureira; durante una accesa sfida tra Corinthians e Palmeiras si incrociano le vicende sentimentali presenti e passate di una bella tifosa; ai Mondiali, alla viglia di una sfida decisiva tra Brasile e Spagna, il CT verdeoro scopre che il suo portiere è sull'orlo di una crisi di nervi perché ha scoperto che la moglie lo tradisce; una strana ragazza di nome Lucrécia arriva in un piccolo paese e sconvolge le abitudini delle teenager del luogo, fondando anche una squadra di calcio femminile; l'allenatore di una squadretta di provincia deve preparare tatticamente la sfida con i primi in classifica al Maracanà, ma trova poca complicità nella sua scalcinata compagine...
Undici tra i migliori scrittori brasiliani (João Ubaldo Ribeiro, Rubem Fonseca, Antônio de Alcântara Machado, Flávio Moreira da Costa, Duílio Gomes, Sérgio Sant’Anna, Edla van Steen, João Antônio, Luiz Vilela, Edilberto Coutinho e Carlos Eduardo Novaes) scendono in campo e si confrontano con il mito brasiliano per eccellenza: il calcio. Sul rettangolo verde (o marrone, se si tratta di un campetto polveroso di periferia, o grigio chiaro se si tratta di una spiaggia assolata) storie d'amore, sofferenza, solitudine, sesso. Ma soprattutto i sogni e le speranze, il ritmo bailado di un popolo che sul rimbalzo fasullo di un pallone di cuoio sembra voler pretendere di costruire una cosmogonia, una filosofia, un lifestyle. E quando la palla rotola fuori dallo specchio della porta, tutto ciò che rimane è una smorfia, e un boato che lentamente si smorza. Poesia della sconfitta.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER