13 Hours

13 Hours
Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 

Bengasi, agosto 2012. È passato quasi un anno dalla morte di Gheddafi e una delle due città più importanti della Libia è diventata uno dei posti più pericolosi del mondo. È qui che l’americano Jack Silva, ex navy seals, sta per atterrare: deve unirsi alla squadra di un’organizzazione segreta del governo degli Stati Uniti d’America, il Global Response Staff. Creato dopo gli attentati dell’11 settembre 2001, il GRS raccoglie operatori di sicurezza della CIA, ai quali vengono affiancati ex militari dei corpi speciali reclutati come contractor. Una volta giunto sul posto, Jack viene condotto presso la Annex, il quartier generale segreto dell’agenzia a Bengasi. Qui fa conoscenza dei suoi compagni: gli ex marines Dave “D.B” Benton, Mark “Oz” Geist e John “Tig” Tiegen; l’ex ranger dell’esercito Kris “Tanto” Paronto e l’ex navy seals Tyrone “Rone” Woods. A poco più di un chilometro dalla base si trova la presenza pubblica degli Usa in città: un edificio circondato da mura conosciuto come US Special Mission Compound che ospita i diplomatici del dipartimento di Stato. A preoccupare gli agenti della squadra è la visita che l’ambasciatore J. Christopher Stevens farà a breve nel Compound e la scarsa sicurezza di quest’ultimo in una città pericolosissima. Così, quando la sera dell’11 settembre una folla inferocita attacca il consolato con l’intento di metterlo a ferro e fuoco e di uccidere quanti più americani possibile, ci sono solo sei persone in grado di risolvere la situazione: gli agenti del GRS…

Triste e oscuramente celebre è l’11 settembre del 2001, data in cui gli Stati Uniti e l’intero occidente si scoprirono maledettamente vulnerabili. Ma per gli USA vi è stato un altro fatidico 11 settembre: quello del 2012, quando l’America si trovò ancora una volta vittima di un violento attentato terroristico, stavolta in Libia. È su questi eventi che Mitchell Zuckoff, giornalista e docente alla Boston University, apre una finestra significativa. 13 Hours (ottima la decisione di mantenere il titolo originale) è infatti il resoconto di quelle tredici lunghissime ore in cui un gruppo di persone si trovò di colpo a temere per la propria vita; ad assistere, inerme, ad un attacco senza via di scampo. Solo una piccola, flebile speranza: sei uomini. Sei padri di famiglia, figli, fratelli che non hanno esitato e in una situazione disperatissima hanno deciso di entrare in azione e salvare quante più vite possibile. Tutto ciò Zuckoff lo racconta attraverso fonti di prima mano, testimonianze degli stessi operatori del GRS, i quali, al di là di ogni gioco politico, retorica e frase di circostanza, hanno raccontato la propria storia, dando vita ad un reportage ricco di adrenalina, paura, sangue e morte ma anche fratellanza, amicizia, coraggio, amore. Perché, come afferma lo stesso autore, «il libro racconta ciò che è successo sul campo, nelle strade e sui tetti di Bengasi, quando volavano i proiettili, bruciavano edifici e i mortai sputavano fuoco. Quando le vite di tante persone sono state salvate, perdute o cambiate per sempre». Da 13 Hours è stata tratta anche un’omonima pellicola diretta da Michael Bay. Da guardare dopo aver letto il libro, ovviamente.



Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER