Affinità bestiali

Affinità bestiali

Viene da chiedersi se nel New Mexico quando è stata scelta la lucertola dalla coda a frusta come emblema ufficiale fossero al corrente che questo particolarissimo rettile, diffuso nel letto dei fiumi ormai in secca e in luoghi non abitati dall’uomo, è in grado di riprodursi clonando se stesso. A dire il vero proprio per questa caratteristica tutti gli esemplari adulti sono femmine, del resto riuscendo a produrre dei cloni non c’è necessità di maschi. E questo sembrerebbe già abbastanza bizzarro, se non fosse che queste lucertole fanno sesso tra loro. E non sono certo le sole: insetti, altre lucertole, alcune specie di serpenti e anche il pesce Molly delle Amazzoni si uniscono all’elenco degli animali in grado di riprodursi senza l’unione di maschio e femmina. Considerando quanti drammi, problemi, difficoltà costituisca nella nostra specie la scelta di un partner e la vita di relazione sembrerebbe quasi un bel vantaggio. Del resto rifiuto e frustrazione soprattutto per le donne sono difficili da gestire, ma anche la gorilla Koko, che negli anni Ottanta scelse attraverso una serie di video il maschio Ndume, non deve aver vissuto benissimo il comportamento di lui che ha preferito averla come amica ma non ha mai accettato l’accoppiamento…

Sarà mai possibile imparare a gestire le delusioni d’amore e apprendere tecniche di seduzione da specie animali anche molto distanti da noi, come le coccinelle, le arvicole delle praterie o le mantidi religiose? Se lo chiede Jennifer Verdolin, etologa esperta in comportamento animale, ricercatrice della Duke University del North Carolina, autrice di articoli accademici apparsi sulle più autorevoli riviste di settore. E si risponde e ci risponde con questo saggio scritto con un grande senso dell’umorismo che pagina dopo pagina, tra un sorriso e una risata, ci insegna il comportamento riproduttivo e sessuale di animali che da questo punto di vista conosciamo molto poco. E più ci addentriamo alla scoperta di particolari insoliti e sorprendenti, più ci accorgiamo che le similitudini con i nostri comportamenti sono più diffuse di quanto potremmo mai immaginare. L’importanza dell’aspetto esteriore, l’esigenza delle femmine, l’abitudine a cercare un toy boy, il pavoneggiarsi dei maschi e l’infedeltà non sono certo caratteristiche ristrette e peculiari della nostra specie, tutt’altro, e in questo viaggio alla scoperta di atteggiamenti e abitudini che così tanto ci appartengono scopriamo di non essere poi così tanto speciali e impariamo qualcosa in più che non potrà che farci comodo nella vita di tutti i giorni.



Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER