After

After
Autore: 
Traduzione di: 
Genere: 
Articolo di: 

Theresa, per gli amici Tessa, è una ragazza pragmatica, tutta d’un pezzo e con le idee chiare sugli obiettivi da raggiungere: uscire con il massimo dei voti dalla Washington Central University e lavorare nel mondo dell’editoria, magari come scrittrice di successo. Ingenua, veste castigata, fidanzatissima da anni con Noah, che indossa cardigan anche per dormire e con il quale non ha mai consumato un rapporto sessuale, aspetta il matrimonio per concederglisi. Ha praticamente pianificato tutta la sua vita, le manca solo di prenotare una lapide per quando morirà. Ma. Ma tutte le sue certezze, la sua ingenuità e la sua idea di castità si sgretolano al primo incrocio di sguardi con Hardin, bellissimo, antipaticissimo, tatuatissimo e qualsiasi aggettivo superlativo assoluto vi venga in mente. Il college e la sua compagna di stanza Steph sono luogo e compagnia ideale per far cadere tutti i tabù e presto Noah si troverà addosso tutte le corna degli animali dell’arca, anche se ci metterà un po’ a capirlo, troppo impegnato a segnare gol per la sua squadra del cuore. In ogni modo, Tessa ha una fortuna sfacciata. Viene fuori che Hardin è figlio del rettore, il quale le procura uno stage (pagato!!) presso una casa editrice, un ufficio tutto suo e due manoscritti alla settimana da valutare. Il rapporto amoroso tra i due ragazzi matura tra litigi, focose riappacificazioni, feste alcoliche e falò noiosissimi. I due iniziano anche un’improbabile convivenza fino a quando la ragazza, sul più bello, scopre un’amara verità che la getterà nello sconforto…

Ora, non voglio sembrare bacchettone e non dirò che questa saga non è adatta a minori di 14 anni, anche se lo penso. Certo è stato imbarazzante sapere che anche mia figlia lo ha letto ma, credetemi, l’imbarazzo più grande è stato leggere un romanzo scritto male e che, dichiaratamente, si ispira a Cinquanta sfumature di grigio. Nato da un blog, ha avuto un successo talmente clamoroso da spingere gli editori a pubblicarlo. Incolpevole la traduttrice, che chissà cosa deve aver pensato trovandosi davanti a frasi del tipo “Per quanto sia arrabbiata con lui, non direi mai di no a un’occasione di vederlo seminudo”. A quanto pare il personaggio di Hardin non è altri che Harry degli One Direction camuffato da collegiale antipatico. Nel giro di poche settimane la vita di Tessa passa dalla clausura alla scoperta del sesso sempre e ovunque, quando non è troppo occupata a giocare a “Obbligo o verità”, sbronzarsi o litigare con Hardin parafrasando (e maciullando) i due protagonisti di Orgoglio e pregiudizio. Se citando questo romanzo c’era un briciolo di possibilità di dare un minimo di spessore alla storia, il loro ostinato accostarsi a Mr Darcy ed Elizabeth rende lui un buzzurro che non si è ancora tatuato la schiena per il semplice motivo che ancora non ci ha pensato e lei una ragazzina allupata alla quale non affideremmo nemmeno il nostro posacenere, figuriamoci un manoscritto da valutare. Se questo è il primo capitolo della saga, chissà cosa accadrà negli altri quattro volumi. Pietosi e fiduciosi nelle mie capacità di sopportazione, abbiate un po’ di pazienza e lo saprete.



0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER