Aspides

Aspides
Un ciondolo di legno intagliato da Maria per il piccolo Gesù finisce fortuitamente, quattro secoli dopo, nelle mani di un giovane mosaicista di origini barbare, Aspar. Suo fratello Warfen intanto, ai confini dell'Impero romano, assiste impotente alla distruzione del villaggio dove vive la sua famiglia e decide di rivolgersi all'avamposto romano poco lontano per chiedere giustizia. Ma così facendo disturba i piani di due funzionari romani corrotti, Gneus e Junius, che decidono di eliminarlo...
Il romanzo di Merendi è una piacevolissima sorpresa: nessuna pretesa intellettualistica, al bando la solita pomposità italiana, solo ritmo, avventura, sensualità, ambientazioni affascinanti, uno stile asciutto e deciso e un pizzico di commedia. Esattamente come nei bestseller che gli appassionati di romanzi storici sono usi divorare a quattro palmenti (malgrado le dimensioni spesso non trascurabili). Ragion per cui, cari mangialibri amanti di daghe, legioni e congiure, Aspides è libro assolutamente da non perdere.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER