Atletico Minaccia Football Club

Atletico Minaccia Football Club
Vanni Cascione ha allenato tante sfortunate squadre di calcio dilettanti della provincia campana. Dopo alcuni mesi di inattività dovuta ad una serie di eventi “nefasti”, prova a godersi qualche giorno di riposo a Mondragone in compagnia della moglie e della figlia, senza riuscirci. Il suo “mentore” Josè Mourinho nello stesso momento è in ritiro con la sua squadra di star, a mettere le basi per l’ennesimo campionato di successo: per Vanni probabilmente invece non ci sarà un campionato da affrontare. Proprio quando sta per perdere ogni speranza, Cascione riceve la strana telefonata di Lucio Magia, bizzarro direttore sportivo che gli offre di allenare l’Atletico Minaccia Football Club, squadra che il presidente Eros Baffoni - magnate dei mobili in truciolato - è deciso a rilanciare in campionato. A detta di Magia, Vanni potrà contare su una rosa di campioni e per mister Cascione si riaprono le porte del sogno. Ma ben presto si deve ricredere e deve cominciare a fare i conti con la variegata umanità con cui viene in contatto, ad imparare un poco alla volta a tirar fuori il talento delle sue “punte di diamante”. Dopo un inizio di campionato in salita e grazie all’inaspettato aiuto della figlia scoprirà in Michele Trauma Zarrillo, Inácio Petardos, Rocco Papatoccia, Beppe Sogliola, Ciro Pallina e gli altri molto più che dei semplici giocatori…
Debutto di tutto rispetto per questo giovane autore partenopeo che dà vita probabilmente al primo romanzo italiano dedicato ad un allenatore di calcio. Divertente la trama, scorrevole la prosa, vivace e dotata di un grande senso dell’ironia, accurati i personaggi di cui impariamo a conoscere vizi e virtù che riportano alla mente atmosfere picaresche, dipingendo questa squadra come una novella armata Brancaleone. Attraverso le vicissitudini di Vanni Cascione - uomo un po’ arrogante forse, ma nello stesso tempo incallito sognatore ingenuo - ci muoviamo nel sottobosco umano e degli interessi che ruotano intorno anche ai campionati minori, impariamo a conoscere una realtà che non ci sorprende e facciamo il tifo (è proprio il caso di dirlo) per questa sgangherata squadra che non cede ai ricatti né si fa spaventare dalle più sordide minacce. Arrivati alla fine del libro, appassionati o meno del gioco del calcio che siate, vi verrà la voglia di andare allo stadio a sventolare l’improbabile bandiera dell’Atletico Minaccia Football Club. E non stupisce che Antonio D’Orrico su Sette del “Corriere della Sera” abbia avvicinato questo libro ai classici inglesi del genere come Maledetto United di David Peace o Come gli S.S. Wanderers vinsero la coppa di Inghilterra di James L. Carr, a cui “Marsullo aggiunge il gusto della commedia napoletana senza mai esagerare con la farsa”.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER