Black ice

Black ice
Lauren si stava godendo un’altra di quelle serate alcoliche che suo fratello avrebbe disapprovato. L’avrebbe chiamato più tardi per farsi venire a prendere e già immaginava la sua espressione mentre ancheggiava contro il cowboy. Poi il buio e deboli ricordi: lo Stetson nero, la gobba all’attaccatura del naso, gli stivali di lui che avanzavano sulla neve, una baita in montagna e la porta aperta di uno stanzino. Un anno dopo, Britt si prepara a partire con la sua amica Korbie per un’escursione sulle montagne del Teton Range. Si è preparata da mesi a quella vacanza e non intende farsela rovinare. Peccato che le parole di Korbie non lascino dubbi: Calvin, il suo ex ragazzo, fratello di Korbie e oggetto degli incubi degli ultimi otto mesi, le attende alla baita di famiglia e le accompagnerà durante le escursioni. Come se il cielo potesse sentire i suoi tetri pensieri, una grande tempesta si scatena durante il viaggio. Britt e Korbie non possono fare altro che rifugiarsi in una baita. I loro due ospiti sono affascinanti ma ambigui e presto si rivelano fuggitivi intenzionati a prenderle in ostaggio. L’unica loro speranza è Calvin. O forse no…
Becca Fitzpatrick, già autrice della pluripremiata saga fantasy Hush, Hush, si cimenta con un genere nuovo. E ci riesce decisamente bene. Il suo nuovo romanzo è infatti un thriller frizzante ed accattivante, con un tocco di romance (che non guasta mai) tanta suspense e una piacevole vena ironica. Non mancano anche colpi di scena esplosivi che ribaltano la situazione quando si è convinti di aver capito tutto. Ciò che colpisce di più però è la caratterizzazione dei personaggi. Grazie alle numerose introspezioni, il lettore diviene osservatore diretto ed è in grado di comprendere, pagina dopo pagina, i pensieri e le storie di ogni personaggio. Perché le storie sono tante e complesse e si intrecciano con maestria già dalle prime righe. In definitiva, anche se il romanzo sembra essere destinato ad un pubblico “young”, resta comunque un piacevole passatempo per tutti. Un romanzo che si legge in un soffio e che porta ad un finale inaspettato non si rifiuta mai.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER