Bloody money

Bloody money

Nunzio Perrella fa girare la voce che, scontata secondo i termini e gli obblighi di legge la sua pena, è tornato, e il suo desiderio è di ricominciare quanto prima a fare la cosa che sa fare meglio. E questa cosa è ‒ con buona pace dei dati che dimostrano di come, niente affatto casualmente, in quelle zone ci sia un picco di patologie neoplastiche nella popolazione ‒ nascondere rifiuti. La notizia del suo rientro sotto le luci della ribalta è una vera e propria bomba che deflagra in quel circuito di malaffare, il cosiddetto Mondo di mezzo, perché resta sempre fra il lusco e il brusco, percorso in lungo e in largo da amministratori e imprenditori. Le telefonate che a stretto giro di posta cominciano a far scottare i ricevitori sono numerosissime, e fra queste ce n’è una che porta direttamente alla SMA, Sistemi per la Meteorologia e l’Ambiente, l’azienda in house della Regione Campania che si occupa fra le altre cose pure del ciclo di smaltimento dei rifiuti. Un’azienda capace di gestire flussi di denaro assai ingenti e che, in perfetto ossequio allo spoils system all’italiana, ha dirigenti sia in quota centrodestra che centrosinistra. L’imprenditore che è dall’altro capo del filo rispetto a Perrella desidera sapere se lui sia in grado di smaltire in maniera più conveniente i fanghi, più che tossici, prodotti dai depuratori campani…

Massimiliano Virgilio è scrittore, sceneggiatore, giornalista, redattore anche per la radio. Ma soprattutto è fra gli organizzatori del festival letterario “Un’altra galassia”, che nel prossimo mese di maggio celebrerà la sua nona edizione e che prende il nome dall’associazione culturale senza scopo di lucro (un evento che di fatto dà vita alla festa del libro di Napoli) e responsabile dell’area cultura di Fanpage.it, testata online d’inchiesta e non solo che, sviluppatasi prendendo le mosse da una serie di cosiddetti magazine verticali nati come social network, si è ormai imposta, grazie in primo luogo a Facebook, all’attenzione giornaliera di milioni di lettori. Una compagine di suoi giornalisti ha scoperchiato, portando anche all’apertura di un’indagine, per il tramite pure della figura di Nunzio Perrella, ex collaboratore di giustizia tra i faccendieri che spesso si spartiscono le centinaia di milioni di euro per lo smaltimento dei rifiuti, un giro di appalti truccati (siamo pur sempre La terra dei cachi, ahimè, cachi che affondano radici in terreni inquinatissimi), tangenti e nomi eccellenti: rimestando sempre più nel torbido i dettagli inquietanti aumentano, e nel testo, aperto da una significativa prefazione di Roberto Saviano, con dovizia di particolari e stile asciutto e coinvolgente, si ritrae l’agghiacciante ma purtroppo prevedibile affresco dello scenario per la cui risoluzione si spera che le istituzioni, da sempre in buon parte colluse, sviluppino una chiara volontà.



0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER