Bumerang!

Bumerang!
Peppe Montana è un pesce piccolo dello spaccio, un freelance con la fissa per Scarface. Talmente piccolo che quel soprannome cazzuto - contravvenendo alle leggi non scritte dei piccoli paesi - se l'è scelto da solo, sebbene alle sue spalle qualche audace osi ancora apostrofarlo col meno nobile mentina, per via di una certa fiatella dell'alito non proprio immacolata. Tonino detto 'a Tiella fa lo sguattero in cucina, è ossessionato da Gordon Ramsey e dalle sue polpette e con Peppe divide amicizia e voglia di emergere da quella merda di vita e di paese. Sergio detto Sergiolino invece, compagno di merende di Peppe e Tonino, di professione fa lo studente fuoricorso a Giurisprudenza ma in realtà passa le sue giornate chiuso in camera a infrangere record alla Playstation 3. Giggino 'a Faina vive col tormento di una sola ed unica ossessione: fottersi ad Angelica, sua ricca e disinibita coetanea che non se lo fila di pezzo. Per questo chiede aiuto ai suoi due amici Stefano 'o Nanett', un metallaro con la fissa per gli alieni la massoneria le sette sataniche e gli ufo, e Michele 'a Tipo, che quando è in groppa alla sua FIAT si sente il Vin Diesel caudino e sfida sorte e velocità in corse clandestine. Quando i sei balordi incroceranno le loro strade, nulla per loro potrà più essere come prima...
Il giovanissimo blogger beneventano Aniello Troiano mette in scena la sua personale Pulp Fiction in salsa campana con riuscita verve e indubbio estro. Divertono le gesta tragicomiche di questi sei poveracci, loro malgrado costretti a inventarsi qualcosa pur di combattere noia e ripetitività di una provincia che nulla offre e tutto stritola senza battere ciglio. Figli della (sotto)cultura televisiva e videoludica, dei grandi miti criminali del cinema noir, finiscono per scimmiottarne vezzi e atteggiamenti, fino a quando decidono di spingersi ben oltre il limite della goliardia finendo fatalmente col calpestare i piedi sbagliati. Un romanzo divertente, frizzante, con dialoghi spassosissimi che scivola via in un bum!, come una revolverata a bruciapelo.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER