Burned

Burned
L’anima di Zoey, la Somma Sacerdotessa di Nyx, è andata in frantumi. Il suo corpo è ancora vivo ma il suo spirito, spezzato in tanti frammenti quanti sono i suoi ricordi, i suoi anni passati, i suoi diversi sé, vaga nell’Aldilà in preda ad una confusione che sfiora la pazzia. È tutta colpa di Kalona, il bellissimo angelo caduto, che ha ucciso Heath, il consorte umano di Zoey, e lei, nel tentativo vano di salvarlo e colpire il potente immortale, ha evocato lo Spirito, il suo elemento, in maniera così intensa da esserne sopraffatta. Ora ai suoi amici restano solo sette giorni per trovare il modo di riportarla indietro ed impedirne la morte definitiva senza alcuna speranza di ritorno. Il suo devoto Stark, Afrodite e il suo guerriero Dario, tutti gli amici della Casa della Notte che si trovano a Venezia presso il Consiglio Supremo dei Vampiri e Stevie Rae rimasta a Tulsa dovranno cercare nuovi impensabili alleati e combattere nuovi Antichi nemici prima di capire se e come possano aiutare Zoey. E, ancora una volta, bisogna affrontare un viaggio misterioso e pericoloso…
Al settimo romanzo della serie The house of night le Cast continuano a trovare il modo di invogliare le loro fan a seguire  le vicende di Zoey & company. Stavolta la protagonista è un po’ in ombra nella storia (e c’è da dire che questa pausa è abbastanza rinfrancante per il lettore) e il ruolo da protagonista lo assume la sua amica Stevie Rae con la sua strana storia d’amore con il “mostro” Raphaim che fa tanto La Belle et la Bête, una favola intramontabile che ha sempre il suo fascino e continua far presa sui cuori femminili di tutte le età. Le adolescenti, infatti, hanno adorato questo risvolto della storia; basta leggere i commenti entusiasti nei blog. Il romanzo risulta, quindi, piacevolmente sentimentale e mantiene la godibilità e la gradevolezza dei precedenti, benché la sensazione, in generale, sia che, di fatto, accada ben poco e che le autrici stiano un po’ “allungando il brodo” e “tirando la storia per i piedi”. Tuttavia, dal momento che la lettura è sempre scorrevole, la storia, anche quando è statica, non annoia perché si sforza di approfondire la mitologia della serie cercando di creare una cornice più ampia e articolata, si può tranquillamente affermare che questo episodio sia coinvolgente quanto i precedenti. Dopo l’esperimento di Tempted, anche qui la vicenda si sviluppa attraverso gli occhi dei coprotagonisti nei diversi capitoli, facendone uno sfaccettato e apprezzabile romanzo corale. Evidentemente questa innovazione è stata gradita. Tutti in attesa, dunque, della prossima sorpresa che le Cast hanno in serbo per il loro pubblico nel nuovo capitolo della saga vampira più cool del momento.



Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER