Causa sui

Causa sui
Spinoza e Marx. Epoche diverse, contesti diversi. Il 1600 da un lato e il 1800 dall’altro. Un filosofo attento alle dinamiche della vita, del mondo e della natura il primo e un economista, politologo che sembrerebbe russo ma, rivelazione, fu un “tedescone” il secondo. Cosa possono avere in comune queste due complesse figure? Banalizzando brutalmente potremmo identificare le rispettive filosofie di questi autori con due concetti paradigmatici: per Spinoza la Sostanza, per Marx il Capitale.  Per farla breve sostanza è ciò che esiste indipendentemente da altre cause, e che per essere pensata non ha bisogno di altri concetti; il capitale è il soggetto dell’opera principale di Marx che, banalizzando per brevità ancora una volta, non può essere considerato soltanto un trattato di economia in quanto - parlando del sistema economico - si espongono anche le caratteristiche generali della società capitalistica e dei rapporti che ci sono tra i suoi componenti. Difficile era confrontare I due autori, arduo è mettere in relazione questi concetti...
Margherita Pascucci nel suo Causa sui prova proprio a far dialogare queste due nozioni, quella di sostanza con quella di capitale. Nello specifico l'autrice contrappone il paradigma esemplificante la filosofia di Spinoza a quello rappresentativo di quella Marxista ricorrendo  alla povertà come potenza (che poi sosterrà essere la vera sostanza). Ciò che accomuna i due filosofi è, secondo la Pascucci, la dimostrazione dell'esistenza di un "modo adeguato" nei rapporti della vita come forma di risposta od ogni tipo di soppruso. Analizzando la società moderna la povertà è l'archetipo più estremo del fallimento del capitalismo e di quello che potremmo definire “l'errore del denaro”. In Causa sui si esplorano, anche grazie all'aiuto della lettura che di Spinoza e Marx avevano fatto Deleuze e Negri, le condizioni per una conoscenza vera come spinta per la produzione di una nuova soggettività. Una nota di disappunto; l'autrice dà infatti per scontato che il lettore italiano che compra questo testo conosca il francese. Intere pagine del libro sono infatti dedicate a citazioni testuali da saggi in francese, e alcune volte nemmeno se ne coglie il motivo visto che ciò che si cita esite bello e tradotto in italiano come, ad esempio, la tesi di dottorato di Deleuze pubblicata da Quodlibet col titolo Spinoza e il problema dell'espressione. Sono d'accordo che “tradurre è sempre comunque tradire” ma il testo della Pascucci vive il paradosso di essere in italiano, per italiani, ma con più del 20% delle pagine in francese. Nota di disappunto a parte, l'esperimento Causa sui riesce perfettamente: un bel libro intenso e complesso che getta una luce nuove ed originale su due autori evergreen come Spinoza e Marx.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER