Cercami nel vento

Cercami nel vento

Santa Croce è un piccolo paese incastonato tra le montagne, non molto lontano da Milano. Qui è nata e abita Camilla, vent’anni appena compiuti, una famiglia presente ma non ingombrante, una grande passione per il violino e una comitiva di amici inseparabili. E qui, in una primavera che ha in serbo milioni di promesse, arriva anche Teo dalla lontana Sardegna. Teo di professione muratore, anche lui ventenne ma solitario, taciturno e con poca voglia di dare confidenza. Camilla e Teo si incontrano per caso, al bar del paese, in un pomeriggio qualsiasi: nulla che faccia pensare a qualcosa di serio, Camilla è innamorata da sempre di Marco, il suo insegnante di musica, Teo invece sembra schivare ogni coinvolgimento sentimentale. Eppure dopo le schermaglie dei primi giorni, in poco tempo, entrambi si rendono conto che ciò che li unisce è molto più che una semplice attrazione. Si amano con il trasporto della giovinezza, si cercano, si avvicinano in un andirivieni fatto di leggerezza ma anche delle insicurezze tipiche della loro età. Il loro amore vive di giorni spensierati e grandi giuramenti, cresce e matura con la levità di un vento nuovo e generoso, ma rischia di perdersi sui sentieri arditi di una salita a cui nessuno dei due sembra preparato. La vita li metterà di fronte ad una prova difficile ed inaspettata, qualcosa che li costringerà a rivedere ogni più piccola certezza e a rimettersi in gioco, cambiando per sempre il proprio destino e quello di tutti coloro che li circondano…

Dopo il fortunato esordio de L’inferno avrà i tuoi occhi, dato alle stampe nel 2013, la giovanissima Silvia Montemurro torna in libreria con un nuovo romanzo, diverso dal precedente per contenuti e tematiche ma ugualmente sorretto da uno stile sicuro e coinvolgente. Capostipite italiano del nuovo genere New Adult, Cercami nel vento si rivolge ad un target ben consolidato di lettori tra i 15 e i 21 anni, giovani dai gusti definiti, amanti delle storie d’amore ma soprattutto delle complicazioni che ad esse si accompagnano, con un pizzico di erotismo dai toni soft che non guasta mai. C’è un po’ di tutto insomma, anche i temi cari alla Sick Lit che abbiamo avuto modo di apprezzare nel famosissimo Colpa delle stelle e che, in televisione, ha fatto breccia nei cuori di molti con la serie Braccialetti rossi. Non pensate però ad una storia già letta, il talento della Montemurro si dispiega forse tra strutture narrative consolidate ma con una padronanza ed una coerenza nel linguaggio che non fa che accrescerne l’originalità. Trecentosessanta pagine per un racconto fluido e intenso, pensato e trascritto grazie alla sensibilità di un’autrice che non tradisce le sue aspirazioni più profonde e la fedeltà a ideali a cui tutti, adolescenti e non, dovremmo ispirarci. Le nuove generazioni, nonostante i tempi spesso bui, continuano ad essere una forza meravigliosa: lo imparerete tra queste righe, anche grazie al cuore e all’anima di una donna che farà ancora moltissima strada.



 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER