Confessioni di un codardo

Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 
Due coniugi frustrati contemplano il loro fallimento in uno squallido alloggio mentre alla porta bussano i creditori; un patito dell'ippica di solito sfortunato trova la puntata vincente e conquista una procace sconosciuta; un uomo stanco della vita e deciso a suicidarsi sventa una rapina in un ristorante e si guadagna i favori sessuali di una cameriera brutta e ancora vergine; un duro dei bassifondi liquida in un bar un magnaccia venuto a vendicare un torto fatto alle sue protette; un vecchio divo del cinema si fa ammazzare dalla donna che lo accudisce e lo domina…
Nell'ambito della produzione postuma di Bukowski curata dalla sua compagna Linda Lee, tra interminabili antologie di poesia, spicca per freschezza, efficacia e capacità di emozionare questa raccolta di racconti. “Il fatto è che ho dei problemi con gli esseri umani. Gli animali gli adoro", fa dire Bukowski al protagonista del racconto "La mia pazzia", ma mai come in questo libro questa affermazione non corrisponde a verità: è una specie d'amore, di struggente, malinconica ironia il sentimento di Bukowski per questa America plebea, semplice e incolta di cameriere grasse, bulli disincantati, aspiranti scrittori e aspiranti suicidi. La cotta che l'autore si è preso per i suoi personaggi perdenti è chiara come il sole, e non importa se il vecchio orso burbero nega, fa il cinico, se la cava con un ghigno beffardo o una battuta cattiva. C'è cuore nella scrittura di Bukowski, e la sua grandezza sta proprio nel modo in cui questo cuore fa sentire i suoi battiti. L'elite letteraria americana (ma non i maggiori critici letterari di tutto il mondo) ha avuto il torto di considerare Charles Bukowski un rozzo dattilografo con velleità letterarie, ma in Confessioni di un codardo egli è uno dei cantori più sinceri e capaci di slanci poetici che il suo Paese abbia mai avuto. Un capolavoro come "Il suicida", forse il miglior racconto dell'antologia, sta lì a dimostrarlo oltre ogni (ir)ragionevole dubbio.

 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER