Dannati - L’invasione delle tenebre

Dannati - L’invasione delle tenebre

Londra. Un gruppo di studenti della Belmeade School si era recato al dormitorio dopo una lezione di matematica. Dovevano indossare la divisa e andare a una lezione di matematica. Poi tutto è cambiato: in un attimo si sono trovati immersi nella melma, in un luogo che non conoscono. Sono stati catapultati all’Inferno. E la stessa sorte è toccata ad altre persone. La capitale britannica sta infatti vivendo un incubo. L’esperimento dell’acceleratore di particelle del MAAC è sfuggito di mano, aprendo un enorme varco tra la Terra e una dimensione che i suoi abitanti chiamano “l’Oltre”, un luogo in cui va a finire chiunque in vita abbia commesso un omicidio. Così le strade di Londra pullulano di dannati mentre molti londinesi sono finiti all’inferno. C’è solo una persona che sa come chiudere il varco: Paul Loomis, uno scienziato che sette anni prima si è suicidato dopo aver ucciso la moglie e il suo amante. E ora è all’Inferno. Paul era, inoltre, il capo della dottoressa Emily Loughty, la quale sa dove trovarlo. Ad Emily e il suo compagno John Camp, ex berretto verde dell’esercito americano e responsabile della sicurezza del MAAC, non resta che tornare nell’“Oltre” per la terza volta e chiudere per sempre le porte dell’Inferno…

Con L’invasione delle tenebre si chiude la trilogia dei Dannati nata dalla penna dello scrittore newyorchese Glenn Cooper. Dopo il fallimento di un esperimento attraverso l’acceleratore di particelle a Dartford, nei pressi di Londra, si sono aperti varchi interdimensionali che scaraventano la gente all’Inferno, mentre sulla Terra giungono frotte di dannati e di erranti, cannibali spietati il cui unico scopo è saccheggiare, uccidere e mangiare. Uno scenario apocalittico che Glenn Cooper costruisce attraverso gli elementi che lo hanno reso uno degli autori più apprezzati nella scena mondiale: azione, elementi storici (all’Inferno si incontrano Stalin, Caravaggio, Garibaldi e molti altri ), scienza, il tutto condito da una scrittura che non concede pause e si nutre di una molteplicità di personaggi e di punti vista. La forza della saga dei Dannati risiede nell’originalità, nella creazione di un inferno distopico e speculare alla Terra, in cui non si può morire ma finire nelle famigerate “celle di putrefazione”, veri e proprio non-luoghi di sofferenza eterna. È questa la meta da raggiungere per la terza volta dai protagonisti Emily e John, i quali abbiamo imparato a conoscere negli episodi precedenti che il lettore deve necessariamente affrontare per gustarsi a pieno L’invasione delle tenebre e il suo sconvolgente finale.



 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER