Demon - Prima parte

Demon - Prima parte
Gran movimento sulla pianura, vignaioli e falegnami stanno costruendo qualcosa di grandioso. Case, chiese, strade, un vero e proprio scenario per lo spettacolo degli spettacoli. Gea si presenta che ancora il teatro non è del tutto completo, prende posizione sul suo trono gigantesco. Giù le luci, inizia la proiezione. Si parla della Terra, del proliferare delle armi atomiche. Qualche missile è sfuggito al controllo, un piccolo incidente dopotutto, solo pochi danni collaterali. Eppure non sembra crederci nessuno, è già partita l'offensiva, le città vengono nuclearizzate una dopo l'altra. Ma che guerra sarebbe? Dove sono le fazioni in lotta? I giornali e i media sono incerti su come definire questa sorta di follia collettiva, ma solo in pochi hanno dubbi ormai: è scoppiata la quinta guerra mondiale...
Non un solo capolavoro, ma una trilogia capolavoro che rappresenta uno dei vertici della fantascienza di tutti i tempi. Questo romanzo, ristampato qui in due parti e di cui questa è solo la prima, è il capitolo conclusivo della saga di Gea. Come è noto, la trilogia venne pubblicata fra la fine dei settanta e la prima metà degli ottanta (1979, 1980,1984) e, narrativamente parlando, copre un arco temporale di ottant'anni. Come nei primi due volumi anche in questo romanzo il vero protagonista è il mondo di Gea e le sue sorprendenti meraviglie. Gea, con le sue creature impossibili e i suoi paesaggi fuori da ogni esperienza, detta le sue regole agli umani che vengono a visitarla. È una sorta di deus ex machina, l'artefice nascosto nei destini dei suoi visitatori. Privilegiando l'elemento della narrazione rispetto al semplice svolgimento dei fatti, Varley lascia il lettore sospeso fra la satira ironica di un mondo terrestre ormai allo sbando e la sensibilità con cui fa agire i suoi personaggi mai banali o ordinari. La trama stessa, come nei precedenti capitoli, è articolata e complessa. Come un bravo incantatore, il romanzo cattura il lettore dall'inizio alla fine: come si concluderà la vicenda di Cirocco Jones?

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER