Di passaggio

Di passaggio
Brandeburgo, 1938. Una piccola abitazione di campagna, curata da un giardiniere solerte e senza nome. È la casa che assiste al suicidio della sua padrona Klara e al dolore della famiglia Wurrach. È sempre la casa che accoglie l’architetto e i suoi tesori di famiglia sepolti nella terra. Poi una colorata famiglia ebrea, costretta a espatriare. E ancora Doris, sfuggita alle deportazioni, un soldato dell’armata rossa e la sua rabbia, una scrittrice nostalgica di tempi sereni. Tante storie si intrecciano su questo palco senza inizio né fine. La casa osserva, asseconda desideri, si modifica per i suoi ospiti senza perdere la propria identità. Solo il giardiniere rimane immutato e immutabile, come un silenzioso Caronte che traghetta le anime di passaggio tra le diverse fasi di una Germania in cambiamento. A fare da sfondo, la tragicità della seconda guerra mondiale, la nobiltà decaduta, l’orgoglio e la vergogna di una nazione spaccata da profonde ineguaglianze e contrasti. E il bisogno di tutti di trovare un rifugio, un posto dove sentirsi… a casa…
Jenny Erpenbeck è considerata una delle giovani promesse della letteratura tedesca. Evidentemente il talento è un gene: genitori, nonni e bisnonni sono stati fieri narratori della Repubblica Democratica Tedesca. Il romanzo rispecchia perfettamente la vita dell’autrice. La sua formazione teatrale, che si concretizza nella scelta di un unico luogo catartico. Il contesto culturale ricco e vivace, espresso nella varietà delle descrizioni. I personaggi, plasmati partendo dai racconti di quando era bambina. Il romanzo in Germania ha riscosso notevole successo, tanto da essere tradotto in 12 paesi. Certo: la scrittura ridondante, le ripetizioni meditate a tavolino, la ricercatezza dei termini non rendono fluida la lettura. A volte ci si contra con una serie di esercizi retorici assolutamente gratuiti. Probabilmente colpa dell’ansia da prestazione. Con certi nomi alle spalle, difficile non cercare la perfezione. 

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER