Dimmi tre segreti

Dimmi tre segreti

Sono passati settecentotrentatré giorni da quando la madre di Jessie è morta, un po’ meno da quando il padre si è risposato e si sono dovuti trasferire da Chicago a Los Angeles, nella scuola più snob del quartiere. Jessie non ci si sente a suo agio: lì sembrano tutti belli, tutti vestiti a festa, tutti crudeli.... Anzi, non tutti: dopo il primo giorno di scuola, Jessie riceve una strana mail, il cui mittente risulta avere il misterioso nickname di Perfetto Sconosciuto. Cosa vuole da lei? A quanto pare, sembra voler assumere il ruolo di guida all’interno della scuola, indicandole le scelte migliori (chi evitare, con chi fare amicizia, cosa non ingerire a mensa...) e offrendole una spalla su cui piangere. Nonostante l’iniziale diffidenza, Jessie sente troppo il bisogno di non sentirsi del tutto sola e abbandonata nell’assolata L.A., per cui decide di fidarsi. Ma può bastare una conoscenza solamente virtuale? Bastano tre segreti al giorno per dire di conoscere una persona? Certo che no, ed è proprio quando Jessie ha tre possibili teorie sulla vera identità del suo ammiratore segreto che comincia a sperare di avere ragione....

Le amicizie online sono più facili: scrivere i propri sentimenti, esporsi, è più facile stando davanti a uno schermo che parlando con franchezza a quattr’occhi. Ma proprio perché ci si espone di più, è anche più facile cominciare a fantasticare sulla persona a cui stiamo confidando segreti che avremmo voluto tenere per noi per sempre. I personaggi sono ben delineati e i pensieri, le difficoltà e i sogni di una sedicenne vengono ben inquadrati da Julie Buxbaum, alla prima esperienza con gli young adults (ma già autrice di bestseller nel campo del romance quali Vorrei che fosse amore e Dopo di te, entrambi editi da Piemme, che mettono in scena situazioni sentimentali da districare). Le conversazioni fra Jessie e Perfetto Sconosciuto, non prive di ironia, accompagnano e sottolineano tutte le vicende che la ragazza vive nella vita reale: le prime amicizie in una città nuova, la mancanza della migliore amica Scarlett, i compiti assegnati in coppia a lei e al misterioso Ethan, il lavoro part time nella libreria della mamma di Liam, chitarrista popolare a scuola. La realtà del liceo fa da sfondo a una favola moderna, in cui un messaggio può cambiare la tua vita, tramutando in realtà quella scarpetta di cristallo virtuale lungo la strada.



Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER