Due vendette

Due vendette
Rut Talevi detta Ruta, come sua nonna (che però era Rut e basta), racconta. Già da bambina capiva che la nonna doveva aver avuto una vicenda da cui non si era ripresa. Era un po’ la svitata del paese, con quella sua mania di stare sempre a fissare ogni volta che si scavava qualcosa: un solco in un campo, una buca in un cantiere. Zeev Taburi, il nonno, omaccione collerico, non aiutava a mantenere i fragili equilibri: in gioventù aveva ammazzato l’amante della moglie e con l’età non si era certo intenerito. Ma non era questa l’unica morte che aveva segnato la famiglia Talevi, in verità: nonna e nipote colpite da un destino di uguale tragica sofferenza. Morti reali e morti spirituali, come è capitato a Eitan che muore dentro il suo corpo, così dice la moglie, la Rut narrante. Dodici anni di silenzio fino all’ennesima morte che crea l’ennesimo cambiamento. Come è morto nonno Zeev? Troppo sbrigativa la polizia, Eitan dalla sua bara vivente ha un’intuizione e una sorta di resurrezione…
Sarà l’incrocio dei piani temporali, l’alternanza delle voci narranti, l’ambientazione affascinante. Sarà l’intreccio delle generazioni, la complessità dei personaggi, l’asprezza della storia. Saranno i fatti di sangue, la durezza delle vendette, la stasi dei sentimenti. Fatto sta che qui si rimane incollati alle pagine, in un crescendo di violenza appena stemperato dall’apparente ondivaga vaghezza della Rut narratrice principale. Oltre a una scrittura davvero felice, è il disegno dei personaggi il vero talento di questo romanzo: davvero a tutto tondo, sembra che debbano saltare fuori dalle pagine con tutta la loro pesante storia sulle spalle. Perfino un uomo che, dopo il matrimonio, decide di lasciare il proprio cognome e adottare quello della moglie. Del suocero, per la precisione, il burbero padrone. Uomini di fronte a donne senza retorica, uno scontro tra costellazioni ideali opposte. Destini spezzati che si muovono in uno scenario articolato come quello della cultura ebraica, senza misticismi né propaganda. Ennesimi tocchi di colore su questa splendida tela.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER