Eragon

Nella notte silenziosa si ode soltanto il rumore degli zoccoli sul sentiero. I tre cavalieri spingono al galoppo i loro destrieri presagendo il pericolo… ma è troppo tardi: l’imboscata è pronta, e la trappola scatta. Solo un’elfa sfugge, e nel tempo che le resta prima di essere fatta prigioniera, riesce con un potente incantesimo a inviare lontano e al sicuro il suo prezioso carico. Nello stesso istante in cui la magica creatura compie il suo rito un’esplosione squarcia il silenzio sulla Grande Dorsale, dove il giovane Eragon è a caccia di cervi. Al posto del branco che stava puntando, si trova ora un cerchio di erba bruciata con al centro una lucida e liscia pietra blu. Il ragazzo la raccoglie e decide di venderla per comprare la carne che non è riuscito a cacciare. Ma il destino ha in serbo ben altro per lui: dalla pietra - che non è affatto una pietra ma nientemeno che un uovo di drago - nascerà Saphira, che trasformerà se stessa ed Eragon nell’ultima speranza per le terre di Alga?sia, da troppo tempo sotto l’egida dello spietato re Galbatorix...
Christopher Paolini mette a frutto la sua educazione casalinga non convenzionale - attingendo anche a piene mani dal panorama delle valli del Montana tra le quali vive, dalla vita all’aria aperta e dalle opere dei grandi del genere sia su carta che su pellicola - e tira fuori dal cilindro un fantasy coerente, intrigante, dal ritmo serrato e coinvolgente e dallo stile semplice e piacevole, con personaggi e contesti ben caratterizzati. Eragon è il primo capitolo di un ciclo - inizialmente una trilogia, poi si vedrà: un progetto ambizioso per un ragazzo di quindici anni. Nonostante l’inesperienza dell'autore però le numerose questioni che restano in sospeso alla fine di questo primo libro (e che probabilmente costituiranno il cuore dei volumi successivi) non disturbano eccessivamente la fruibilità della trama. Di tutto rilievo anche la storia editoriale di Eragon: convinti del talento del loro giovane pargolo, i genitori di Paolini hanno deciso qualche anno fa di stampare di tasca propria il manoscritto del figlio e di iniziare un gigantesco tour promozionale attraverso gli USA. Una sfida economicamente impossibile che viene vinta nell’ottobre del 2002 quando la Random House Children’s Book propone alla famiglia Paolini di acquistare i diritti dell’intero ciclo. Del libro è stata realizzata anche una trasposizione cinematografica (2006): un altro sogno realizzato per il giovane autore, la cui intenzione iniziale era proprio quella di fare un film. E si vede.

 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER