Fuoricasello

Fuoricasello
“Sì, viaggiare…” recita il ritornello di una delle più famose canzoni dell’intramontabile Lucio Battisti. Ed ora finalmente quel viaggiare senza fretta, per il solo piacere di viaggiare, si unisce ai piaceri del mangiare e del bere. Piuttosto che un freddo e anonimo – spesso, è il caso di dirlo, anche indigesto – panino d’autogrill, tanto vale fare una sosta di piacere a non più di cinque minuti dal casello autostradale dove è possibile trovare una cucina di qualità, rispettosa delle tradizioni, con stretti legami con il territorio. E, con i piedi sotto il tavolo, godere di un momento di buona cucina e di buon vino. Molti di noi vanno e vengono per le autostrade italiane per lavoro, per turismo, per raggiungere una meta qualsiasi, specie in questi mesi di torrida estate. E allora perché privarsi del piacere del viaggio, che comprende il piacere della pausa appena fuori dall’autostrada? Moltissimi sono i luoghi in cui è possibile fare una sosta piacevole poco lontano da un casello autostradale, magari perché vuoi uscire dal nastro d’asfalto e vedere più da vicino il territorio che stai attraversando, o perché vuoi mangiare qualcosa di tipico, di non preconfezionato, o solo per concedere all’autista il necessario recupero di energie per una guida sicura, praticando magari una sorta di slow travel. Sapere che a due passi da un Casello c’è un posto dove puoi mangiare un piatto diverso, in un locale diverso, servito in maniera antica, può far comodo e piacere. E di posti così, belli, curiosi, completi, ce ne sono tanti, ma quanti di questi li trovi segnalati avendo come punto di riferimento la vicinanza ad un Casello autostradale?

Ecco da dove è nata, dieci edizioni fa, l’idea di Fuoricasello. Una guida originale, che pone al centro dell’informazione un concetto diverso che quello di fermarsi alla stazione di servizio: Fuoricasello, con questa sua decima edizione, ti consente di uscire psicologicamente dal concetto di “sosta”, per entrare in quello di “pausa”. Una pausa di piacere, tra il dovere della partenza e quello dell’arrivo. La Guida Longo non stila classifiche, non dà voti, non dà giudizi: elenca luoghi selezionati da professionisti della tavola, che per necessità o per piacere percorrono migliaia di chilometri ogni anno. Questi professionisti, amici dei Longo, con cui condividono la stessa passione e la stessa capacità selezionatrice, hanno messo a disposizione il loro patrimonio di esperienze e di emozioni, hanno indicato i luoghi ove amano sostare. Sono titolari delle più importanti cantine italiane, sono produttori o esperti di gastronomia, fanno per mestiere i selezionatori di cose buone. E fra le cose buone, durante i viaggi, ci sono certamente anche il cibo e il vino. E i libri, come questo.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER