Galline dalle uova d’oro

Galline dalle uova d’oro

Inutile nascondersi dietro un dito: è capitato a tutte le donne, in questi tempi di “social”, di essere oggetto di attenzioni serrate da parte di sconosciuti che falsamente indossano i panni dell’uomo ideale, un vero e proprio principe azzurro che con le parole è capace di togliere il lume della ragione anche a quelle solitamente più diffidenti. A volte il lui in questione si presenta in divisa (ma anche la foto è rubata, oltre al fake, il falso account) e dichiara di appartenere a una qualche “arma” americana: può essere uno dei marines, o un soldato dell’esercito di stanza in Afghanistan o in qualche luogo dove ci sono missioni di pace, o addirittura può essere un aviere dell’Air Force. In realtà non è questo che conta, anche se la “garanzia” che l’appartenenza a un corpo militare comunque fornisce, sembra tacitare ogni dubbio. È tutto falso e non soltanto identità, foto, nome e divisa, ma anche tutte le parole che usa per “intortare” la romantica di turno ed è falsa la storia che racconta (in genere sono sempre tutti vedovi con figli piccoli a carico che hanno bisogno di una figura materna). E quanto corrono poi questi uomini! Corrono a tal punto che già al secondo, terzo incontro in chat cominciano a parlare d’amore, di cuori che battono forte, di matrimoni meravigliosi da celebrare il prima possibile... Corrono troppo, in realtà, per la fretta di concludere un affare che porta benefici solo alle proprie tasche: trovano sempre il modo di raccontare di trovarsi in guai momentanei che poi saranno dovutamente risarciti e in realtà truffano soltanto le malcapitate, rubando soldi e cuore...

Una scrittura chiara e che non lascia spazio a interpretazioni su un argomento sotto certi aspetti piuttosto triste, come quello delle truffe romantiche (o “Romance scams”). Raccoglie molte informazioni interessanti, oltre alle storie vere di chi, nello specifico donne, è “andato fino in fondo”, perso dietro a parole finte, facendosi rubare somme importanti. Negli Stati Uniti c’è un apposito reparto FBI (l’IC3, Internet Crime Complaint Center) che se ne occupa, in Italia c’è la Polizia Postale che aggiunge anche questo ai suoi tanti controlli della rete. E le cifre sono importanti perché negli USA si parla di 16 milioni di dollari di perdite nel solo 2016, con un fenomeno in crescita di circa 2.500 denunce l’anno. In Italia i dati sono meno aggiornati, ma comunque il fenomeno è in crescita. Nonostante se ne parli. Sono molti i siti che se ne occupano, da www.romantic-scam.eu a worldromancescam.org e tutti forniscono informazioni importanti su come evitare certi “incontri”. La colpa ricade anche sugli uomini, i coetanei delle malcapitate, incapaci di adeguarsi al loro invecchiare, che cercano sempre “compagne - bambine” (una debolezza che poi pagano anche in queste truffe). Certo che è triste pensare di esserci cadute, è triste essere considerate “galline dalle uova d'oro”, è triste che il desiderio di essere amate possa permettere a qualcuno di manipolarci, è triste che si utilizzino manuali “da rimorchio” e il Metodo Mistery di Erik von Markovik... Assolutamente da leggere, se si frequenta la rete!



0
 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER